Utente 103XXX
Salve,
Svolgo lavoro a video terminale.
Ho subito un operazione agli occhi , ho preso un periodo di malattia ora ho ripreso a lavorare ed ho fatto richiesta di visita medica all' azienda per avere delle pause supplemantari.
Ho fatto domanda scritta e quando ho chiesto i tempi mi hanno risposto "se ne parla quando il medico si trova a passare in azienda. Non sappiamo se ce la facciamo per il mese prossimo".
Ma non è assurdo? Non sono obbligati a chiamare il medico competente quando un lavoratore ne fa richiesta?
C'è un decreto legislativo che a questo punto non serve ad un cavolo se questi ( l azienda ) posticipano a chi sa quando la chiamate del medico.
Non sono negligenti in questo caso? Cosa posso fare?
Io ho bisogno di questa visita, non posso aspettare a chi sa quando.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi D'Alessandro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Utente,
non conosco le dimensioni della sua azienda, comunque un mese di attesa per una visita aziendale non mi sembra una cosa improponibile. Talvolta, purpropo, anche nella medicina a fini curativi le attese sono più lunge.
Distinti saluti
Dr. Pierluigi DALESSANDRO

[#2] dopo  
Dr. Stefano Bonomo

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
FROSINONE (FR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
salve
se il suo periodo di malattia è stato superiore a 60 giorni il medico competente deve verificare l'idoneità lavorativa al rientro , se la malattia è di durata inferiore il lavoratore può chiedere di essere visitato al rientro ed il medico emette un nuovo giudizio di idoneità lavorativa. Ovviamente i tempi non devono essere troppo lunghi altrimenti lei potrebbe svolgere una mansione non idonea rispetto alle sue condizioni psico fisiche attuali. Penso che se formalizza una richiesta scritta all'azienda nell'arco di un mese dovrebbero disporre in merito.
dott. stefano bonomo
DOTT. STEFANO BONOMO MEDICO COMPETENTE AZIENDALE-Specialista in Medicina del Lavoro-