Utente cancellato
Di recente ho avuto un'infiammazione al tendine del quadricipite che m'ha costretto a sospendere l'attività sportiva; MTB e ciclismo, dopo molta fisioterapia sono riuscito a tornare in sella ma la gamba sinistra ha un tono muscolare notevolmente inferiore a quella destra, ho ripreso le uscite in bicicletta limitandomi alla sola pianura e senza strafare con i rapporti duri; solo uscite a ritmi blandi e agili; quand'ormai sembravo sulla via del recupero ho iniziato ad avvertire un formicolio sopra il gluteo della gamba infortunata localizzato pressappoco nella zona dove si trova il nervo sciatico.

Pedalando il dolore va e viene e si estende sino alla parte interna della coscia sinistra e non sembra collegato con i carichi di lavoro. Quando cammino o mi metto seduto non avverto alcun fastidio tranne quando sono a letto in posizione fetale; in questo caso sento "ghiacciare e frizzare" la parte sinistra del gluteo, la zona esatta dove avverto queste sensazioni è spostata verso l'esterno del glutero, vicino all'anca; inoltre; la parte interna della coscia sembra come contratta, il dolore passa se mi stendo diritto con la faccia rivolta verso l'alto

In attesa di fare ulteriori accertamenti medici, volevo sapere se può trattarsi di un principio di infiammazione del nervo sciatico…e vorrei capire come può esservi venuta a creare questa situazione infiammatoria visto che la tendinite mi ha costrestto a stare parecchio fermo e non ho più fatto allenamenti duri.

Visto che il dolore si diparte dalla zona esterna del gluteo, in prossimità dell'anca potrebbe trattarsi della sindrome del piriforme ?

Per completare il mio quadro clinico aggiungo che la mia colonna vertebrale ha una leggera scoliosi verso sx e che ho sempre sofferto di piccoli crampi sotto il piede sinistro; tuttavia i dolori passavano velocemente, l'aggravarsi di questi problemi può essere causato dal fatto che il tono muscolare della gamba sx è molto inferiore a quello della gamba destra?

[#1] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Con un settore muscolare più debole, prima di riprendere l'attività sportiva specifica si deve svolgere una adeguata riabilitazione funzionale.
La ripresa delle uscite in bici con un arto più debole (oltre ad esporla a grossi rischi di recidiva della patologia tendinea) ha probabilmente causato uno squilibrio che, unito alla problematica presente nella colonna vertebrale, ha causato una irritazione a carico della colonna con sospetto intererssamento dello sciatico.
Le consiglio di rivolgersi subito allo specialista, meglio se specialista in medicina dello sport, per una diagnosi corretta (impossibile a distanza) e per l'adeguata terapia e i necessari consigli specifici.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com