Utente 158XXX
Spett.le Medicitalia

Ho 23 anni.
Ho una scoliosi doppia ma è ben compensata quindi cammino in modo dritto, anche se le curve rientrano nell'operazione chirurgica.
Volevo sapere se posso praticare l'arte marziale "Kendo", il quale dicono sia ottima per la postura.
Vorrrei capire se il Kendo può peggiorare, migliorare o rendere stabile il
mio stato di scoliosi.
Ecco i documenti che parlando della postura del Kendo:

http://www.kendo-cik.it/Italiano/cultura/cultura_pdf/1_postura.pdf

http://www.kendo-cik.it/Italiano/cultura/cultura_pdf/7_movimento%20gamba%
20sinistra.pdf

http://www.kendo-cik.it/Italiano/cultura/cultura_pdf/6_movimento%20gamba%
20destra.pdf

http://www.kendo-cik.it/Italiano/cultura/cultura_pdf/4_posizione%20eretta%202.
pdf

http://www.kendo-cik.it/Italiano/cultura/cultura_pdf/3_posizione%20eretta%201.
pdf

ed un video sul kendo: http://www.youtube.com/watch?v=Q4SHWXQBVL4

Grazie. Distinti Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile signore
la valutazione di una scoliosi maggiore di 30° nell'adulto è legata a molteplici fattori che non è possibile valutare a distanza.
In linea generale le posso solo fornire come informazione che l'entità dela curva (o delle curve..) è solo uno dei fattori e nemmeno il più importante.
Anche il fattore "compenso" tra 2 o più curve sul piano anteroposteriore di per sè non è sufficiente a stabilire se una scoliosi sia veramente stabile oppure no.
Bisogna tenere in considerazioni, come dicevo, altri importanti fattori come:
- il trunk tilt (allineaemento C7 su S1)
- l'allineamento sul piano sagittale
- la modalità di strutturazione delle curve sul piano clinico e quello Rx
- i rapporti reciproci tra i segmenti con segni di sublussazione rotatoria vertebrale o ad latus (spostamenti laterali)
- la pseudospondilolistesi = scivolamenti vertebrali (cedimenti strutturali dei dischi/legamenti/capsule
articolari ecc.)
- il morfotipo del paziente
- le patologie associate ecc.
- le abitudini

Al di là di tutto questo è comunque da tenere in considerazione che una scoliosi maggiore dell'adulto (come sembrerebbe dalla sua descrizione sommaria) tende a peggiorare con una perdita di circa 1 grado all'anno.
Dato che Lei ha 23 anni è possibile che all'età di 43 anni possa presentare un peggioramento di 20° per ogni curva. Fatto salve le eventuali caratteristiche individuali e alterazioni biomeccaniche particolari che accennavo sopra che potrebbero accelerare o rallentare questa progressione.

In poche parole è necessario fare prima una valutazione completa della malattia, del suo stato evolutivo dall'esordio ad oggi e del suo potenziale evolutivo per il futuro. Solo a questo punto si potranno fare valutazioni in merito alle attività possibili per il paziente, sport inclusi e Kendo compreso.

Cordialmente
Dr. A.Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante