Utente 246XXX
Gentili dottori,
io ho una pubalgia da gennaio ( ho fatto tecarterapia, antinfiammatori ecc..) , e ora vorrei provare a tornare a fare attività fisica per valutare se sono realmente guarito o no, ma il mio medico curante mi ha detto di non sforzare la gamba, se no rischio di ritornare alla situazione di partenza. Io ora non ho un dolore sulla zon$a addominale , ma se alzo la gamba sento ancora un leggere fastidio sulla coscia interna; ora io non so se tale dolore può essere dato dal fatto che sono uscito da una pubalgia o che non faccio sforzi con la gamba da molti mesi. Un ultimissima domanda, io ho la scoliosi , la pubalgia potrebbe essere una conseguenza? , e se lo fosse come e quando potrei guarire?
grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Buongiorno. Ho letto quanto richiesto e penso che la cosa più importante che debba fare è quella di farsi valutare da uno specialista Fisiatra per un esame posturologico, oltre a "verificare" attraverso un esame clinico approfondito, se è guaurito dalla sindrome retto-adduttoria (pubalgia) e se necessita eventualmente elasticizzare e/o potenziare i suoi muscoli adduttori prima di riprendere il suo sport (che non ha citato).
Se comunque avverte dolore ancora oggi "alzando la gamba" credo che non sia ancora a posto. Comunque le consiglio di seguire questa strada perchè la sua patologia è subdola e si può cronicizare.
Saluti
dr Pasquale Bergamo

[#2] dopo  
Utente 246XXX

Dato che un anno fa, ebbi una distorsione alla caviglia destra, io ricordo che anche dopo un mese mi faceva ancora male, quindi il medico mi consigliò di rinforzare la caviglia prima di iniziare lo sport, dato che stando mese fermo e con la sollecitudine che avevo avuto avevo bisogno di un rinforzo. Il dolore che mi sta capitando con la pubalgia può essere anche questo risolto con del rinforzo muscolare? grazie in anticipo.

[#3] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
il potenziamento dei muscoli adduttori e addominali va iniziato gradatamente quando è del tutto scomparsa la sintomatologia dolorosa, anche minima. Quini faccia valutare il suo stato attuale da uno specialista, come gli avevo suggerito prima di iniziare a sollecitare. Per quanto riguarda la scoliosi potrebbe aiutarla un ciclo di ginnastica posturale sempre dietro prescrizione medica. Cordialità
dr Pasquale Bergamo

[#4] dopo  
Utente 246XXX

grazie mille dell'aiuto