Utente 179XXX
Innanzitutto mi scuso per il disturbo, ma ho bisogno di un consulto per sentire più pareri a riguardo.
Allora, 8 mesi fa, mi è comparso questo strano dolore al pube in seguito ad uno sforzo praticato ad arti marziali; dopo varie visite anche venereologiche, poichè sentivo dolore al testicolo sx, mi hanno diagnosticato una pubalgia. Riposo e antinfiammatori. Niente, nessun miglioramento.
Una cosa che avevo notato è che questo dolore mi compariva solo quando facevo sforzi e dopo un po se ne andava entro pochi giorni, e negli ultimi tempi ,soprattutto, mi faceva male il bacino sinistro. Così sono andato avanti fino ad adesso, quando un dentista- posturologo pochi giorni fa mi ha visitato tutto l'assetto scheletrico.
Esso, mi ha diagnosticato una leggera scoliosi superiore con innalzamento della scapola sinistra, dopodichè mi ha controllato il bacino varie volte e alla fine è risultato che io ho il bacino assimetrico. Ovvero la parte sinistra del bacino è più in anteroversione che la parte destra e questo, mi ha detto, mette in tensione il gracile e il sartorio che sono muscoli sottili interni alla gamba che di conseguenza se faccio sforzi più sostenuti si infiammano. Tutto questo assetto decentrato, dice il dentista che mi ha visitato, parte tutto dai miei occhi, poichè da piccolo soffrivo di strabismo, i miei genitori mi fecero operare . Lui dice che non dovevano, poichè operandomi hanno tagliato un muscolo che se, invece, avessero rinforzato sarebbe andato tutto apposto, anche il mio assetto scheletrico.
La mia domanda è stata.. ma perchè mi è venuta questa "pubalgia" solo dopo lo sforzo? Se ero storto prima, dovevo avere anche dolore prima!
Il medico mi ha risposto che ero in un "borderline" fisico, ovvero che i miei muscoli compensavano questo leggero difetto, ma dopo aver compiuto tali sforzi si è rotto questo equilibrio che mi si era formato.
Quindi, esso mi ha consigliato di rinforzare la muscolatura dei dorsali,lombari,addominali,muscoli della gamba. In tutto questo mi ha consigliato di fare il "leg - curl" e la "leg- extension" per la gambe specificatemente, poichè lui dice che se rinforzo i miei muscoli essi potranno ritornare a riequilibrare questo mio difetto, senza pertanto agire correggendomi, visto che questo difetto è abbastanza leggero.


Ora, la mia domanda è... ma se io volessi riassestare il bacino? Si può? Devo rivolgermi ad un ortopedico o un fisioterapista? E' necessario riassestarlo, oppure posso semplicemente seguire i consigli del dentista?

Grazie per l'attenzione, spero che sappiate darmi una risposta esaustiva!

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Se le arti marziali che pratica comportano che Lei commini testa in giù, mi spiego che la scoliosi vertebrale,possa rendere asimmetrico il bacino.
Presumo che lei abbia una dismetria degli arti inferiori.
Si facca guardare da tergo, mentre è in piedi e sugli attenti. L'osservatore cerchi di ricordare la flesso-(torsione) della colonna. Poi si sieda du di un tavolo,di modo che la lunghezza degli arti non abbia influenza sulla posizione del bacino che reggono.
Se in questo modo la colonna si raddrizza, lei ha solo una gamba più corta ( meno di 2 cm altrimenti zoppicherebbe su cui il bacino inclina.
Torsione (veda sopra) è tra parentesi, perchè c'è solo nella scoliosi vera e non anche nel suo "atteggiamento" scoliotico. Non divenga molto forte. Sia felice e in buona salute.
Dr. Serafino Ciancio