Utente 207XXX
Buongiorno!

Vorrei innanzitutto fare i complimenti a tutti i medici che tramite questo magnifico sito offrono un servizio di grande utilità, dando prova di grande nobiltà e passione.

Ho 25 anni e pratico arti marziali. Purtroppo ho commesso il terribile errore di volermi spingere un pò più in là di quello che la mia preparazione fisica consentiva (stretching ed esercizi).
Il mio problema è questo: ogni volta che compio una divaricazione delle gambe (apertura frontale, diciamo verso i lati del corpo) avverto un dolore nella zona inguine-interno coscia(al contrario in apertura sagittale non ho nessun sintomo).
So che senza una visita adeguata è difficile individuare il problema. Tuttavia, se possibile, vorrei porvi qualche quesito.

1. Qual è lo specialista più indicato a cui posso rivolgermi?
2. Per esperienza sapete dirmi se infortuni di questo tipo tendono a comportare
solo "riposo" o se potrebbero condurre a interventi?
3. In genere si riesce a recuperare del tutto la forma?

Spero di non rubare troppo tempo. Vi ringrazio anticipatamente.
Ancora complimenti.

Saluti.
Nicolò

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
MATERA (MT)
NOVARA (NO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro utente,

difficile dire di cosa si tratti. é però di fondamentale importanza escludere la possibilità di un impingement femoro-acetabolare. Per fare questo, l'esame corretto è la Radiografia del bacino con proiezioni assiali delle anche, e dovrebbe farsi visitare da un ortopedico che faccia parte di un'equipe iper-specialista di chirurgia dell'anca.
Nell'articolo che Le segnalo troverà tutti i dettagli sui sintomi e la diagnosi di questa affezione, sperando -naturalmente- che nel Suo caso si tratti di un problema molto più banale.

https://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/622-conflitto-femoro-acetabolare-femuro-acetabular-impingement-fai.html

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Gentile Dottore,

La ringrazio! E' stato molto gentile.

Cordiali saluti.

Nicolò