Utente 111XXX
Gentili medici buona sera.
Ho 38 anni e pratico sport (corsa a piedi) peso 82kg e sono alto 177cm noto pero' che il cardiofrequenzimetro mi segnala un battito di 170bpm ma alla fine della corsa (8,5 km) sono si stanco ma non stremato e dopo una doccia e aver bevuto acqua tutto e' ok. Ho visto che quando mi fermo il cuore rallenta i battiti e ' nell'arco di un minuto neanche e' gia' a 80 per poi scendere ancora fino al valore di riposo ce e' di circa 54 battiti(pero' non so quanto tempo ci mette).La mia domanda e': secondo voi ho un battito troppo alto? Devo correre piu' lentamente? Non sono ancora allenato in maniera perfetta?
Grazie delle risposte che vorrete darmi.
M.

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Innanzitutto bisogna tener presente che non sempre i cardiofrequenzimetri sono a prova di errore, anzi spesso le misurazioni eseguite all'acme dello sforzo vanno soggette a letture imperfette dovute ad artefatti da movimento.
Per ottenere una documentazione obiettiva sulle modificazioni della Sua frequenza cardiaca durante stress fisico (ed altre importanti informazioni) è indispensabile che si sottoponga periodicamente ad un test cardiovascolare da sforzo massimale, preferibilmente su pedana mobile data la tipologia di sport praticato. Con l'esecuzione di questo test, inoltre, sarà possibile evidenziare il carico di lavoro che allo stato le permette di raggiungere la cosiddetta "frequenza cardiaca allenante", in modo da permettere di eseguire allenamenti adeguati e di non lavorare in "surmenage".
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo