Utente 101XXX
Salve gentili dottori,
una quindicina di giorni fa ho subito un trauma alla caviglia sinistra durante una partita a calcetto, nel gesto di eseguire un controllo aereo sono atterrato male, con la classica inversione della caviglia. Dopo un dolore forte iniziale addirittura riesco a continuare la partita senza accusare chissà quale malessere o sensazione di fastidio. Giunto a casa però avverto il ritorno del dolore e per 2 o 3 giorni mi faceva male la caviglia solo ad appoggiare il piede. Tuttavia non ci sono lividi o gonfiore dell'articolazione interessata. Poi successivamente il dolore lo avvertivo solo in determinati spostamenti laterali. In questi 15 giorni naturalmente mi astengo da attività aerobiche quali corsa e calcetto e mi dedico esclusivamente ai pesi in palestra. Oggi ho provato a fare una corsetta sul tapis roulant per capire se mi fossi ristabilito completamente: i primi cinque minuti non ho avvertito nessuno dolore, poi quando sono arrivato ad una velocità di 12 km/h ho iniziato ad accusare un certo dolore e fastidio. Ora alla luce di tutto questo, cosa mi consigliate di fare? Dite che debba ricorrere ad una visita ortopedica, magari coadiuvata da un esame di risonanza magnetica? Oppure data la lieve entità del trauma mi consigliate semplicemente di rimanere ancora a riposo?
Ringrazio anticipatamente tutti coloro i quali risponderanno al mio problema.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè nessuno Le ha ancora risposto in questa area provi a ripostare anche in AREA ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com