Utente 767XXX
Ho 34 anni (h=1,69-1,70 m e peso circa 70 Kg) e da più di un anno mi sono dato alla corsa (prima praticavo arti marziali) con l'obiettivo di dimagrire prima e di partecipare, poi, alla maratona di Firenze.
Attualmente sono però bloccato nella mia preparazione da un fastidioso sospetto di tendinite.
Qualche tempo fa durante un allenamento blando, successivo al lungo del giorno prima, ho avvertito come un fastidioso bruciore al tendine d'achille destro dopo circa trenata minuti di corsetta leggera, di nuovo il giorno dopo durante un allenamento un po' più intenso (un medio progressivo) intorno a trenta-quaranta minuti di corsa ho avvertito di nuovo il fastidioso bruciore (accentuato rispetto al giorno precedente).
Dopo gli allenamenti comunque non conservo strascichi, tranne occasionali e del tutto inaspettati momenti (assolutamente di "scarico" se non di inattività completa) di fastidio e come di eccessiva tensione o stanchezza nella zona del tendine (per simpatia, anche l'altro tendine si fa un po' sentire), sono stato fermo per una settimana per precauzione, l'altro ieri ho voluto provare per verificare lo stato delle cose, visto che mi pareva di stare bene: corsetta blanda e dopo trenta minuti...di nuovo il doloretto. Continuo a non aver problemi particolari post allenamento, solo lievi sensazioni ogni tanto, non ci sono dolori alla palpazione della zona nè riscontro al tatto od alla vista problemi di alcun tipo....onestamente non so cosa pensare e sono molto perplesso. Cosa può essere?
Potrebbe esserci un collegamento con qualche problema di "affaticamento/stiramento muscolare" (ad es. sul tricipite surale) di cui questo fastidio è solo un riflesso?
Grazie per l'attenzione e buona giornata
Vittorio

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Credo che la prima cosa da fare sia quella di sottoporsi ad una visita specialistica ed effettuare esami di controllo (radiografia ed ecografia). Solo in questo modo sarà possibile stabilire il motivo della sua sintomatologia (probabilmente una infiammazione, causata da problematiche di appoggio del piede, durezza del terreno, eccesso di carico ...) e la terapia adeguata.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com