Utente 474XXX
Gentili professori,
sono un ragazzo di 15 anni e mi rivolgo a Voi per un parere su due problemi che mi tormentano da un po di tempo:
vorrei sottolineare che pratico ciclismo agonistico da circa 8 anni e per colpa di una fastidiosissima pubalgia, spesso ho dovuto abbandonare per fare visite, manipolazioni, magnetoterapia, cicli antinfiammatori ecc.. senza nessun risultato. Solo il riposo mi dava giovamento, ma al ripresentarsi della bella stagione, ripresi gli allenamenti ricominciava il problema. Ora Vi domando: è vero che potrebbe essere un disturbo legato alla crescita e che prima o poi sparirà?? Ho letto parecchio sulla pubalgia ma non ho mai trovato nulla di soddisfacente.

Ora veniamo al secondo problema dato che con la pubalgia ormai ci convivo e riesco quasi a gestirla:
spessissimo negli ultimi tempi, dopo allenamenti lunghi (80/120 km) mi viene un fortissimo mal di pancia nella zona centrale, seguito da un senso di gonfiore della vescica e dello stomaco come se dovessi fare aria o dovessi defecare, ma in realtà nulla. Di ritorno a casa, sceso dalla bici, mi capita di avere forti giramenti di testa, perdita di equilibrio, appannamento della vista, sensazione di enorme stanchezza seguito da un forte mal di testa. Il tutto mi passa durante la giornata , ma mi rimane solo un po di nervosismo e leggero mal di testa. Questo non mi capita con gli allenamenti brevi. Vorrei sottolineare che bevo regolarmente, assumo sali, zuccheri, mi alimento e recupero la fatica durante gli allenamenti dettati da uno staff tecnico preparato, e dalle ultime visite sportive a novembre non risultava niente.
Mi rendo conto di essermi dilungato troppo ma è la prima volta che Vi scrivo nella speranza di essere stato chiaro e magari di aiuto per altri utenti.
Un saluto sentito a tutti e... buon lavoro.. ;-)

[#1]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Primo problema, la pubalgia potrebbe essere un problema di alterazione della coordinazione del movimento. Una visita posturale che studi i sistemi sensoriali deputati al movimento stesso, come il sistema oculomotorio, quello propriocettivo (anche il rapporto dentale potrebbe essere coinvolto), l'appoggio plantare, ecc. potrebbe dare risultati. Secondo problema, il mal di pancia perdita di equilibrio, stanchezza, ecc. Lei riferisce di essere seguito bene dal punto di vista dei preparatori atletici ed ha detto che assume zuccheri a sufficienza. Potrebbe (ma è solo un'ipotesi) non essere sufficiente assumere la quantità giusta di questi zuccheri (corretto carico glicemico). Se la velocità di assorbimento (indice glicemico) fosse elevata, Lei potrebbe andare incontro ad ipoglicemia.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
Un consiglio da un esperto di alimentazione credo sarebbe importante.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Egregio Dr. Tonlorenzi,
gentilissima da parte sua l'immediata ed esauriente risposta.
Sono estremamente convinto che la Sua diagnosi sia corretta e mi recherò al più presto dal mio medico curante per gli accertamenti del caso.
La saluto cordialmente e Le auguro buon lavoro...