Utente 107XXX
Gentili Dottori,
pratico tennis circa 2-3 ore a settimana e da un po' di tempo ho riscontrato un problema abbastanza fastidioso. Dopo circa 45-60 minuti di allenamento avverto un dolore nella parte laterale del ginocchio. Il dolore cresce gradualmente e arriva ad essere insopportabile, esso però svanisce 1-2 gg dopo l'allenamento.
Mi sono fatto visitare da un podologo che ha riscontrato un'errata postura (che in effetti avevo intuito anch'io) data da un eccessivo poggiare la parte esterna del piede, ciò ha comportato una lieve divaricazione delle anche (molto leggera). Ho fatto dei plantari correttivi e fasciato il ginocchio durante l'allenamento.

Allego innanzitutto il referto dell'analisi postulare (cui ho provveduto a cancellare il mio nome):
http://i.imgur.com/hhpTmRS.jpg
http://i.imgur.com/AQ4Zkey.jpg

Al primo allenamento con plantari e fasciatura, nonostante qualche giorno prima avessi ancora dolori, nessun problema, solo un lievissimo fastidio che non mi ha creato alcun impedimento.
Il secondo allenamento coi plantari (ma senza fascia, che avevo dimenticato) è stato più duro e dopo circa un'ora il dolore è cresciuto fino al punto di farmi zoppicare.
Mi sono così recato da un medico dello sport dopo aver fatto un'ecografia (che lo stesso medico mi aveva richiesto).

Il referto dell'ecografia è stato il seguente:
L'analisi ecografica della sede in esame condotta comparativamente all'arto controlaterale e con sonda lineare 10 MHz', ha evidenziato:
In sede di tubercolo di gerdì si rileva rugosità tibiliare in sede inserzionale della bandelletta ileotibiale. Nella norma i rimanenti distretti.
Quadro ecografico compatibile con la diagnosi clinica di tendinite della bandelletta ileotibiale destra.

Per completezza, allego anche le immagini (cui ho provveduto a cancellare il mio nome):
http://i.imgur.com/rgXJfi6.jpg
http://i.imgur.com/w0x9Jm4.jpg
http://i.imgur.com/WdQP4hj.jpg
http://i.imgur.com/rHIxcc7.jpg

A seguito della visita il medico dello sport mi ha detto che non si trattava di nulla di grave e che, mettendo una crema due volte al giorno (Retentor) e usando una fascia contenitiva, avrei potuto continuare tranquillamente ad allenarmi.
Nell'ultimo allenamento, però, dopo 10 minuti di corsa preliminare ho avvertito dolore.
Questa volta ho interrotto subito e il dolore si è calmato, dopo qualche minuto di sosta e dopo aver risistemato la fasciatura ho continuato con l'allenamento in campo con la racchetta (un allenamento abbastanza leggero, a dir la verità), che ho portato a compimento senza particolari problemi. Premetto che prima dell'allenamento faccio sempre (a volte più, a volte meno) un po' di streching delle gambe.
Volevo chiedere gentilmente se è il caso di sospendere, magari per una settimana, 10 gg o più, gli allenamenti. O se posso provare a continuare, magari nella speranza che i plantari si vadano meglio assestando e contribuiscano a risolvere il problema definitivamente.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non avendo ricevuto risposte in questa area Le consiglierei (vedo casualmente la sua richiesta) di ripostare ANCHE in AREA ORTOPEDIA, anche perché diversi ortopedici sono anche specialisti di Medicina dello Sport

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com