Utente 184XXX
Disturbo nuovamente i medici di medicitalia, nella speranza di avere un indizio che mi faccia trovare la strada giusta per uscire da un tunnel lungo un anno, passato tra visite, esami, farmaci e fisioterapia, senza essere riuscito a trovare una diagnosi realmente convincente. Sicuramente ho trascurato il mio fisico da tempo, e sono tra le numerose vittime di sedentarietà e posture viziate, ma l'episodio citato decine di volte ai vari ortopedici, fisiatri, neurologi, neurochirurghi, osteopati e fisioterapisti che mi hanno vistato, vale a dire i dolori alla gamba destra nella parte esterna dall'anca fino al ginocchio (post corsa amatoriale), con successiva asimmetria posturale di origine antalgica, e da allora un quadro di sintomi mai più risolti, non mi convincono circa l'esattezza delle diagnosi finora formulate, vale a dire contratture parevertebrali di origine posturale. Sono state escluse tutte le altre ipotesi, di origine discale, neurologica, ortopedica o reumatologica, eppure da allora e solo da allora il mio corpo non è più bilanciato e la mia gamba destra, seppur non dolorante, appare sicuramente più debole della sinistra, mantiene una sorte di indolenzimento/torpore che coinvolge la parte esterna tra anca e ginocchio, ho il piede destro molto più supinato del sinistro, la sensazione è quella di una sindrome non riconosciuta e trascurata (bandelletta ileotibiale?) divenuta cronica e che ha comportato la retrazione della stessa bandelletta. A sua volta questa retrazione, in posizione ortostatica fissa, comporta uno squilibrio del bacino e di tutta la colonna vertebrale, ed un continuo senso di instabilità (a volte sento di star per cadere per terra se mantengo la stessa posizione), e se piego il busto sul lato sinistro (ad allungare il lato destro) molto più dolore e tensione che non dall'altro lato. E poi parestesie agli arti inferiori e bruciori nel tratto lombosacrale soprattutto da seduto. Tutto questo quadro, non c'era prima di quegli episodi di dolori alla gamba destra!!! Perché nessun medico li ha presi in considerazione, associandoli semplicemente a lombosciatalgie da protrusione L5 S1 con lordosi lombosacrale ridotta?? Considerato il quadro sopra desritto, esiste la possibilità che sia una bandelletta ileotibiale retratta a procurarmi tutti questi sintomi?? Grazie!!!!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le consiglierei contemporaneamente di ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com