Utente 407XXX
Buongiorno.

Sono un ragazzo di 31 anni, pratico sport da quando ne ho 26, prima facevo una vita sedentaria.
Sono alto 1,88 e prima di iniziare pesavo 105 kg (obeso), poi sono dimagrito a 78 e adesso sono ad 88kg (massa muscolare). Merito della Palestra. Non ho mai avuto problemi alle spalle o alle braccia.

Intorno al 19-20 marzo ho eseguito un esercizio che mi è stato consigliato da un'istruttrice. Per stupidità e per non sembrare maleducato l'ho eseguito come diceva lei.
In pratica si trattava di croci ai cavi alti, ma con le mani dietro la schiena. Per intenderci è la posizione che viene assunta da chi viene ammanettato nei film con le mani dietro la schiena.
Sul momento sentivo delle fitte dolorose, ma il fenomeno di cui sopra diceva di continuare perché era normale.

Il risultato è che mi sono fatto male.

Il mattino seguente sentivo un leggero fastidio in un preciso punto tra la scapola destra e la colonna vertebrale. Ho interrotto tutto, ho cominciato persino ad usare il mouse con la mano sinistra pur di non affaticare la zona.

Il giorno dopo, però, mio nonno aveva difficoltà con un trattore ad avviamento a strappo. L'ho aiutato, ho tirato la corda incrociando le dita. Il motocoltivatore ha ripagato la gentilezza bloccando la corsa della corda. Un effetto rinculo che si è scaricato sul dorso. Sul momento non ho sentito nulla, ma già sapevo come sarebbe andata a finire.

Ed infatti, puntuale come una cartella esattoriale, il mattino successivo si presenta il dolore. Concentrato sul punto di cui sopra, tra la scapola destra e la colonna vertebrale. Non riuscivo a trovare sollievo.

Mi reco dal medico curante, dice essere uno stiramento del gran dorsale. Mi prescrive "EXPOSE 100mg" .

Per qualche giorno continuo a sentire un dolore persistente e lancinante, salvo poche ore di sollievo.
Dopo una settimana, il dolore intenso passa. Resta un intorpidimento generale della Sento leggeri dolori che si spostano di volta in volta, lungo la parte destra del corpo. Un pò fa male il trapezio sulla parte destra, un pò fa male il collo, un po fa male il tricipite, un pò fa male l'ascella, un po fa male il deltoide posteriore. Il bicipite mai, nè il pettorale o il deltoide anteriore. Non sono dolori lancinanti, ma leggeri e continui.
Tuttavia, al tatto l'unico punto doloroso è quello posto tra la scapola e la colonna. Non ho visto ematomi su quel punto, nè sento bozzi o fosse.

Dal 19 Marzo al 29 Aprile, non mi muovo proprio. Fermo bloccato. Il dolore non è presente, se non quando sforzo il muscolo, cosa che mi guardo bene dal fare.

Il problema è che non passa. Sono fermo, sto riposando ho pure smesso di guidare l'auto.
Non ho problemi a spostare il braccio o limitazioni ai movimenti, ma il dolore, anche se leggero, si sente se provo a fare qualche sforzo. Mi impedisce di riprendere le attività quotidiane in serenità. Ogni tanto si ripresenta appena sveglio, per poi passare nel corso della mattina. Ma è lì, pronto a ripresentarsi.

Cosa devo fare? E' normale?

Martedì torno dal medico curante, è il normale decorso di guarigione di uno strappo? Ma dura così tanto? Ed è normale sentire dolore ovunque su punto?

Grazie della Cortesia.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte un questa area Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com