Utente 102XXX
Buongiorno dottore, mi chiamo Luigi. Desidererei un suo parere su un fastidio che accuso da un pò di tempo. Mi spiego. Da un paio di anni ho lasciato l'allenamento assiduo e di un certo livello con i pesi. Ora per motivi di lavoro una settimana al mese mi dedico ancora all'attiva con i pesi e le restanti tre alla completa inattività. A questo punto mi capita il fastidio, ossia dolori non tanto muscolari, ma tendinei lungo le braccia, gambe e petto proprio in corrispondenza delle attaccature dei muscoli. Incominciano cinque o sei giorni dopo la settimana di allenamento in corrispondenza della diminuzione della tonicità muscolare che sistematicamente riacquisto durante l'allenamento! Ho cercato di darmi delle spiegazioni, ad esempio credo possa dipendere da questo effetto a "fisarmonica", ossia al "gonfiamento" e allo "sgonfiamento" che sbagiatamente attuo durante il mese o ancora peggio per la mia non eccessiva idratazione, nel senso che bevo veramnete poco! Per conoscenza, Le dico, tutte le volte che ricomincio ad allenarmi, questi fastidi scompaiono, per ricominciare come Le ho detto prima una settimana dopo! Spero di essermi spiegato bene, La saluto.
Buon lavoro, Luigi.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Egr. sig. Luigi, è certamente necessario un consulto specialistico ortopedico per valutare se vi è una patologia mio-tendinea o altro, o è semplicemnet un affaticamento muscolare o una ipotonia muscolare da ex non usu, cioè da affievolimento dell'attività sportiva intensa cui erano abituati i suoi arti superiori .
Cordialmente
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -