Utente 809XXX
Salve
circa 15 gg fa giocando a calcetto ed esattamente calciando il pallone ho sentito una fitta(come un grosso crampo)al quadricipite anteriore della coscia dx!all inizio pensavo di essermi stirato ma dopo un paio di giorni il dolore non era solo nel punto preciso della coscia ma quasi tutto il muscolo del quadricipite anteriore soppratutto alla parte iniziale del muscolo vicino l anca!ora correndo non ho nessu fastidio ma quando effettuo determinati movimenti e soppratutto calciando in porta ho nuovamente dolore..come se mi si contraesse il muscolo...!!cosa potrei avere?
attendo una sua risp

Grazie

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Probabilmente sono i postumi di un trauma muscolare. Una visita con lo specialista e l'esecuzione degli esami necessari (ecografia) potranno chiarire la situazione permettendo una diagnosi corretta e l'eventuale terapia necessaria alla guarigione.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 809XXX

Salve dottore
Ho fatto una visita come da lei consigliato da un medico dello sport!mi è stato detto che il dolore alla coscia è dovuto alla schiena alla postura,questo secondo il medico mi porta ad una contrattura del muscolo!mi ha prescritto una cura di 10 gg di muscoril..e mi ha consigliato di stare fermo quei 10 gg e di riprendere gradualmente l attività fisica!ora son passati 20 gg e il dolore non cè riesco perfettamente a fare corsa lenta senza dolore ma come la volta ho la senzazione di avere il muscolo contratto..!come l ultima volta non avevo dolore correndo ma mi è bastato calciare in porta una sola volta per sentire nuovamente una grossa fitta(come un crampo)..!il problema è ke questo dolore rimane intenso per 4 gg(mi porta anche a una zoppia)poi sparisce pian piano..ma ricompare al momento di calciare!secondo lei da cosa può dipendere e può essere giusta l analisi del medico?

Attendo una sua gentile risposta

[#3]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Per poter riprendere l'attività specifica si deve "riabilitare" la struttura e quindi si deve riportare la muscolatura all'elasticità ottimale, migliorarne la forza, riequilibrare i gruppi muscolari agonisti/antagonoisti ecc.
Mi sembra strano poi che un medico che ha fatto una diagnosi di patologia muscolare su base posturale non abbia consigliato terapia manuale di tipo osteopatico, ginnastica posturale ecc.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#4] dopo  
Utente 809XXX

Si dottore infatti mi ha consigliato di fare degli esercizi di postura che sto facendo!il mio problema è che ora ho la paura che calciando avverta nuovamente dolore...e non so quando effettivamente sono pronto per poter come lei dice fare un attività specifica...perchè son stato a riposo 20 gg ora ho ricominciato a correre e non ho dolore ma come la volta scorsa per un semplice movimento a calciare he avverito nuovamente dolore..non vorrei che mi ricapitasse!!la cosa strana che in una semplice partita di calcetto,tutte e due le volte,non mi ha fatto male facendo passaggi,movimenti etc. ma proprio calciando in porta...!!!l unico dolore che avverto ogni tanto, è nel muscolo della coscia nella parte iniziale che si collega all anca..

[#5]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Cerco di chiarire: deve essere il medico a dare l'ok per la ripresa e le indicazioni relative. Purtroppo nessuno ha la sfera di cristallo, ma la terapia riabilitativa ha dei criteri che vengono seguiti anche sulla base del controllo periodico dell'atleta.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com