Utente 540XXX
Buongiorno,
Sono una ragazza di 28 anni ed è da un pó di tempo che avverto dei sintomi strani e sempre diversi, ho fatto alcune visite ma ancora non riesco a capire quale sia il problema. Tutto parte improvvisamente di notte per circa 3 volte una lontano dall' altra anche di 2mesi. Andavo a dormire mi addormentavo oppure appena messa a letto con sveglia improvvisa e tachicardia con fatica a respirare, mi alzavo e dopo un po' riuscivo a riprendere sonno, successivamente ho avuto una settimana con male alla schiena nella parte alta( che ho da molto tempo) la RMN che ho fatto risulta una minima sporgenza discale in d11 d12 piu' marcata in d8 e d9 questo mal di schiena secondo quanto percepivo io non mi permetteva di respirare bene e non di poco e da lí per molto tempo di notte avevo brutte sensazioni sentivo qualcosa che mi saliva fino al petto tipo quando prendi spavento con difficoltà ad addormentarmi, costretta ad alzarmi. Ho fatto visita cardiologica tutto ok, analisi tiroide tutto ok, hoesame per apnee notturne risulta desaturazione del 4% durata min 10s e cambio frequenza di 6b per durata min 8s ho fatto visita pneumologica e mi hanno detto che non ho un problema di apnee visto che la desaturazione è minima che l' unica cosa che poteva esserci era qualcosa legato al battito cosi' mi hanno detto di fare l'holter e tutto ok ma io di notte e non di continuo o quei brutti sintomi, ora devo fare una gastroscopia e vediamo cosa dice per togliermi ogni dubbio. Poi da un po' di giorni ho mal di testa parte sx con fastidi anche al braccio mi si informicolano le ultime 2dita e anche il braccio non so cosa sia, mi sento stanca, ho sempre paura sia qualcosa collegato al cuore pur avendo fatto visita e holter perchè ho brutti sintomi e mi preoccupo. Anni fa avevo fatto ache rx alla colonna e c'era un scoliosi sx convessa al rachide dorsale tratto inferiore, rettificara lordosi cervicale, lieve riduzione in altezza di alcuni spazi intersomatici del tratto medio dorsale. Poi la rx non lo piu' ripetuta ho ripetuto solo la RMN con l' esito scritto sopra, non capisxo proprio cosa ci sia che non va non ho mai avuto questi sintomi a parte la schiena che mi ha sempre dato fastidio( e per sentirmi " sollevata" mi comprimo con un cuscino la parte che mi fa male e quando lo faccio sento molto male. Il fisioterapista mi aveva detto che si poteva fare qualche massaggio e niente di piu' il problema me lo dovevo tenere. Ho fatto anche rx al torace ed era negativo, non so piu' che esami fare qualche consiglio? perchè sono ormai mesi che vado avanti e alcune volte sto bene mo pare di stare meglio ecpoi mi ritornano questi fastidi. Il risveglio notturno è terribile perchè mi pare di morire da un momento all' altro mi manca il respiro. Se riuscite ad aiutarmi su come procedere vi ringrazio

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'accertamento rimasto è una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche per accertare o meno la presenza di un reflusso esofageo.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 540XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta. Per il discorso cuore posso stare tranquilla? ho l' ansia che ci sia qualcosa anche se gli accertamenti sono negativi
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso proprio che possa essere tranquilla
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 540XXX

Buongiorno, ho eseguito la gastroscopia.
I risultati sono : cardias incontinente ed alla giunzione esofago- gastrica si reperta lesione lineare di 4mm.
Conclusioni: incontinenza cardiale e flogosi erosiva cardiale. Note di gastropatia antrale.
Arrivati a ció vorrei capire da questi risultati se il problema è di lieve entità e inoltre vorrei capire se il risultato della saturimetria effettuata sia correlabile al risultato della gastro secondo i miei sintomi che avevo elencato. Nella saturometria come conclusione mi dava marcata evidenza di significative desaturazioni fasiche e toniche. ( desaturazione calo spO2 di almeno 4% durata min 10s) e ( cambio frequenza di almeno6bpm per una durata min di 8s) il pneumologo mi aveva detto che desaturazione grave non c'è il 4% è poco non puo' essere un problema di apnea con il 4%( detto dal pneumologo) che l' unica cosa che forse era da valutare il perchè è il cambio frequenza quindi ho fatto un holter su sua indicazione con risultato negativo. Il cambio frequenza puo' essere causato da problemi di reflusso? poi altra cosa quando di notte avevo tachicardia improvvisa è capitato per riuscire a dormire considerato che non ci riuscivo bene di prendere pochissime gocce di en che mi aiutavano ma poi alla mattina mi svegliavo con i stessi sintomi prima di prenderla ( leggevo su internet anche se so che è sbagliato basarsi su informazioni date sa internet) che se si soffre di apnea é sconsigliato prendere questi farmaci per l' effetto che fanno. Ieri è successa la stessa cosa ho fatto la gastro e mi hanno dato 5mg di midazolam in tutto il giorno a parte la sonno tutto bene, la sera mi sono addormentata sul divano per poco tempo è tutto andava bene poi mi sono distesa a letto e nel giro di pochi minuti ho dovuto alzarmi per tachicardia ( questo sintomo è correlato solo al farmaco?) è possibile che dalle 11e30 che me l' hanno iniettato i fastidi mi sian venuti alle 22 forse è perchè mi era passato l' effetto del farmacoo?
Chiedo scusa per le mille domande ma vorrei capire bene in base ai miei sintomi cosa sia a crearli se il reflusso o se devo andare ancora a fondo con ulteriori esami.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Possiamo concludere che l'infiammazione del distretto gastroesofageo è presente e di grave medio-grave. Tale patologia puo' determinare anche la tachicardia sofferta e, quindi, deve fare la cura che, immagino, le sia stata prescritta. Non vedo una correlazione fra gastrite e saturazione ma, semmai, fra gastrite ed apnea, potendo determinare un aumento di volume delle mucose nasali. Purtroppo, a distanza, non posso andare oltre, non conoscendola di persona
Dr. Raffaello Brunori