Disturbi intestinali e dolori durante i rapporti intimi

Buongiorno sono una ragazza di 22 anni, chiedo un consiglio generico...
Da un anno ho notato dolori all'addome soprattutto senso di gonfiore molto fastidioso e irritante.
Non ci ho dato subito peso visto che si verificava per periodi di 3 mesi.
Da un anno i fastidi sono diventati dolori, negli ultimi 8 mesi circa molto intensi in tutta la zona alla pancia e ormai non vado in bagni regolarmente da un anno.
Si verificano episodi o di diarrea o di stitichezza.
Ho notato delle palline bianche nelle feci tra alto di recente.

Ho ormai perennemente dolori alla pancia che peggiorano prima che venga il ciclo.


Ho detto questi sintomi alla mia dottoressa di base e ho appena ottenuto i risultati dell'emocromo completo del sangue dove è tutto apposto.
Mi ha controllato a sono celiaca e non la sono e non ho nemmeno una infiammazione in base all'esame delle feci.
Eppure di palline bianche ne ho viste molte...ho letto che po' essere muco.


Ora alla mia dottoressa di base non ho detto un dettaglio che a questo punto reputo importante e ne parlerò quando le porto le analisi ma volevo un parere anche da altri medici.


Ho rapporti da un anno e mezzo con il mio ragazzo e nelle spinte profonde negli ultimi tempi sento dei dolori molto acuti.
Ultimamente ho notato che provo lo stesso dolore acuto anche con il rapporto anale che non pratico molto quindi vorrei capire se i dolori alla pancia ormai quasi insopportabili possano magari dipende non dall'intestino per quanto comunque resti poco stabile.


Sono felicissima di non avere una intolleranza al glutine visto che sono già allergica a degli alimenti e di non avere una infiammazione ma i dolori li ho...
Vorrei confrontare il parere di qualche esperto e sentire più pensieri si questi miei disturbi.

Il copro è il nostro tempio e vorrei davvero occuparmi del mio al meglio.


Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 3k 164
Il gonfiore addominale, accompagnato da forti dolori che peggiorano durante i rapporti sessuali, stipsi alternata a diarrea, sono tutti sintomi di una determinata patologia. Tutti gli accertamenti che ha fatto finora non hanno dato alcuna risposta, perchè il suo non è un disturbo organico, non sono ammalati gli organi, non c'è infiammazione. Il suo è una somatizzazione di un disagio emotivo. Mi spiego meglio, lei soffre di Colon Irritabile detto anche Colite Spastica. Il gonfiore, i dolori, la stipsi ecc. sono dovuti a degli spasmi del colon. Il tutto origina da una tensione emotiva di tipo ansioso ( forse anche leggermente depressivo) Come terapia le consiglio di ridurre tutte le occasioni di stress (anche se so che è difficile). Non posso fare nomi di farmaci, però per lei andrebbe bene un farmaco composto da un ansiolitico + un antispastico del colon associati, da assumere 3 volte al dì.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la gentile risposta. Devo dire che sono d'accordo con lei. Sono più tranquilla sapendo di essere fisicamente sana. Diciamo che al momento non vivo momenti di disagio ma so di essere emotiva e di non aver elaborato certi momenti di profondo dolore del mio passato. Le sue parole mi hanno fatto ripensare a questo. Devo dire che vivo momenti o giornate di profonda tristezza se mi viene ricordato in modo esplicito qualche evento traumatico vissuto nell'infanzia a volte mi basta anche solo una lettura per far emerge la valanga di dolore che forse a questo punto reprimo tutti i giorni. Ora che mi ci fa pensare quando ricevo una forte notizia anche bella mi è successo di andare in bagno rapidamente con scarica di gas e diarrea (è abbastanza imbarazzante da dire) e di sentire tutta la pancia libera e sgonfia. Non sono solo le brutte notizie ma anche con quelle belle ho avuto questo episodio. Associavo a questi una forte emozione ma davvero ora credo che sia il caso di approfondire il mio stato emotivo. Lo farò presente al mio medico di base.
La ringrazio davvero molto, le sue parole mi sono state molto utili.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio