Utente 120XXX
Salve, sono un ragazzo di 30 anni sono alto 1,90 e peso 75 kg e ormai da qualche anno soffro di sensazioni di sbandamento e fastidi nella vista (sopratutto quando fisso un oggetto ravvicinato dopo poco mi sembra che questo si muova). Il problema e' stato imputato alla cervicale, e dopo aver smesso qualunque attività sposrtiva e qualche seduta dallo steopata la situazione è migliorata, anche se a volte si ripresentano momenti piuttosto difficili da superare. Volevo chiedervi, se secondo voi il Pilates poteva andar bene come attività, l'ho iniziato ma quando temrina l'ora di lezione sento che il fastidio alla cervicale un pò si accentua, quindi non so se andare a vanti o smettere...Inoltre ritenete che sia meglio continuare con 2 sedute l'anno con lo steopata o fare delle sedute di tens e massaggi?
Il dottore mi aveva prescritto anche un ciclo di riabilitazione posturale, che devo ancora fare in quanto pensavo di sostituirla con il pilates.
Grazie per la vostra attenzione.

Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile Utente, credo che la priorità andrebbe data a massaggi e TENS, abbinandoli ad un quotidiano stretching dolce attivo dei muscoli interessati, e risolta la fase acuta il Pilates è una scelta valida. Una visita fisiatrica ben condotta accerterà inoltre se Llei necessita anche di qualche esame strumentale, come una semplice radiografia. Si affidi con fiducia ad un Collega specialista. Mi faccia sapere, se vuole. Cordialità.
Dr.ssa Emy Brunello