Utente 215XXX
Salve, spero qualche medico possa aiutarmi poichè mi sento disperato.
Causa lavoro intenso al computer, mesi fa (gennaio) mi iniziarono dolori a dita, polsi, mani, gomiti, spalle, cervicale, dorsale, scapole: mi diagnosticarono diverse tendiniti e tenosinoviti a dita, mani, polsi, gomiti.
Provai cortisone, tecar, ultrasuoni, ma solo con la terapia laser trovai beneficio: l'ultima ecografia infatti (luglio) non mostra più segni di infiammazione.
Il problema è che ora nonostante stia meglio, permane del dolore agli avambracci e mani e questo dolore sale appena faccio qualcosa (tipo lavare l'auto, stare al pc per mezz'ora) per poi ridiscendere subito.
Sinceramente non so come eliminare questo dolore e mi chiedo se ci siano altre cause tipo i "trigger points". (letto in rete).
I medici dicono che sono predisposto...
Ma possibile che io debba vivere con questi continui dolori agli arti superiori ed alla zona cervico-dorsale per sempre??????

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

la sintomatologia da Lei riportata penso necessiti di approfondite indagini diagnostiche per appurare con sicurezza che tutto sia dovuto a "tendinite".

Prima di sottoporsi ad altre terapie,

Le consiglierei di rivolgersi ad uno Specialista Fisiatra e/o Reumatologo della sua zona in modo da valutare con attenzione la sua anamnesi, il suo quadro clinico con un 'approfondito esame obiettivo. Sarà lo Specialista a decidere se dovranno essere effettuati particolari esami strumentali.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 215XXX

Carissimi medici vi racconto la mia storia con precisione e mi scuso per i particolari non specificati.
All'età di 20 anni, dopo 1 anno di body building, iniziai ad avvertire dolori a dorsali e scapole e così mi rivolsi ad un fisiatra che mi consiglio di praticare sport "meno intensi".
Esami ematici negativi, con una cura di farmaci ed integratori per 3 mesi sono stato molto meglio. (neovis, sirdalud).
I fastidi si sono ripresentanti nel 2005 causa lavoro intenso al computer, iniziarono dolori a dita, polsi, mani, gomiti, spalle, cervicale, dorsale, scapole: mi rivolsi ad un reumatologo, ma gli esami del sangue erano negativi, l'elettromiografia negativa, la rmn mostrava una piccola protusione c5-c6, l'ecografia non mostrava infiammazione ai tendini ed il dolore dopo 20 sedute di tecar a collo e polsi e diminuendo molto le ore al pc era sparito.
A dicembre 2010 il tutto si ripresenta intensamente dopo mesi di lavoro intenso al pc e torno dal reumatologo, poi ortopedico, fisiatra, angiologo:

- esami ematici negativi
- la visita angiologica è negativa
- l'elettromiografia evidenzia un lieve tunnel carpale bilaterale ed una
radiculopatia c8 a sx;
- la rmn cervico dorsale evidenza una piccola protusione c5-c6 senza
interferire sul nervo.
- il fisiatra mi parla di "egresso toracico"; infatti se distendo le
braccia sento tirare.
- ecografia: tenosinovite flessori polsi e del pollice, lieve de quervain, epicondilite, epitrocleite.

Il reumatologo mi tratta con cortisone e medrol ma non ho risultati.
L'ortopedico con ultrasuoni, creme e tutori ed ho lieve miglioramento.
Il fisiatra con laserterapia ed il fisioterapista con trattamenti decontratturanti.

L'ultima ecografia è perfetta (giugno), tutto guarito ma io ho sempre questi dolori a polsi, gomiti, dorsali e scapole che aumentano appena uso il pc o faccio qualcosa.

[#3] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se tutti gli esami effettuati sono negativi,

per controllare i suoi disturbi/dolori,

può provare a rivolgersi ad un centro di terapia del dolore.

In bocca al lupo!
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#4] dopo  
Utente 215XXX

Buon giorno! intanto grazie infinite.

Vorrei porre una semplice domanda...

- come si capisce se un soggetto è predisposto a tendinopatie? mi è stato detto spesso ma non ho capito come si valuta la predisposizione.

e poi...

gentile dottore, conosce una centro del dolore da indicarmi?

In ultimo chiedo questo:

leggo spesso in internet sull'alimentazione...

c'è un nesso specifico tra alimentazione e fastidi articolari/muscolari/tendinei?

Ancora grazie a tutti i medici ed allo staff.

[#5] dopo  
Utente 215XXX

Buona sera!

sono emersi due nuovi elementi...

Ulna minus ai polsi...

ed una vitamina D3 = 12.

Come debbo fare per favore?????

[#6] dopo  
Dr. Luca Pace

24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011

Buonasera, ho letto la sua richiesta e mi viene da pensare come una ulteriore approfondita valutazione reumatologica possa essere indicata, tenuto conto che esistono delle patologie reumatiche che non danno riscontro ad es.ematochimici (spondiloartriti sieroneg.,enteso-artriti per il coinvolgimento frequente delle entesi ovvero le inserzioni tendinee), pertanto ritengo che valga la pena ricontattare un reumatologo che la dovrebbe sottoporre ad accertamenti che confermino tali dubbi. Spero di averle dato un consiglio valido.
Cordialità
Dr. Luca Pace

[#7] dopo  
Utente 215XXX

salve gentile dottore,
La ringrazio infinitamente per la sua gentile risposta.
Ho fatto alcune visite da specialisti in reumatologia e hanno escluso i suoi dubbi.

Mi parlano solo di tendinopatia e fibromialgia.

allo stato attuale però, non sembra esserci infiammazione in nessun tendine...

possibile che questi distretti facciano male anche in assenza di infiammazione?

di recente mi è stato diagnosticato la sindrome dello stretto toracico:
Io chiedo cortesemente se i dolori che avverto a gomiti polsi in mano, in assenza di infiammazioni ai tendini siano causati dalla sindrome del dotto toracico.

grazie infinite, saluti.