Utente 194XXX
Lesione completa dei tendini extrarotatori con retrazione dei tendini e ipotrofia e degenerazione
Adiposa dei ventri muscolari corrispondenti
Altamente degenerato senza immagini da riferire a lesione sottoscapolare
Integro il piccolo rotondo
In sede il TCLB omerale nella sua porzione extrarticolare con sinovite evidente
Normorappresentata anche la porzione intrarticolare del CLB omerale
Iniziale ipertrofia della capsula dell’articolazione acromion-claveare
Versamento endoarticolare di entità medio-alta determinante distensione della borsa sottoacromion---deltoidea
Coesiste irregolarità del profilo corticale del trochite omerale dove non è possibile escludere immagine calcifica lamellare
Non lesioni focali ossee di tipo sostitutivo e/o ripetitivo ne segni di edema della intraspongiotico
Non lesioni occupanti lo spazio del quadrilatero.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

Probabilmente ha dimenticato di scrivere il quesito?

In ogni caso dal referto dell'ecografia da lei riportato si deduce che ha un problema all'articolazione scapolo-omerale (Dx o Sin?) con lesione dei tendini extrarotatori afferenti completa.

Il consiglio più corretto da darle è quello di:

- confrontarsi con il suo medico curante;

- se dopo aver effettuare le cure consigliatele dal suo medico curante la sua sintomatologia, il suo disturbo diminuisce o diventa più tollerabile,
ha solo in parte risolto il problema.

- Se invece, malgrado le cure consigliatele dal suo curante, il suo disturbo dovesse persistere,
il suo medico curante la invierà da uno specialista ortopedico nella sua zona di residenza.

Il Collega Specialista con la valutazione obiettiva, la valutazione degli esami in suo possesso, eventuali altri accertamenti che si rendessero necessari,

sarà in grado di poterla aiutare, consigliandole l'eventuale trattamento conservativo o chirurgico.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 194XXX

gentilissimo dott. Urbano chiedo scusa ma il quesito l'ho dimenticato....ho fatto un pasticcio con copia / incolla

io sono parkinsoniana da 8 anni ed il motivo della spalla dx è dovuta ad una mia (tra le tante) cadute l'ultima è del mese di luglio mi trovavo in Trentino sono caduta e mi sono rotta il naso con la conseguenza di pronto soccorso ricovero x accertamenti ecc.
io eviterei nel limite del possibile l'intervento chirurgico anche perchè se non fosse x il male specialmente quando alzo il braccio per prendere una cosa in alto riesco a fare ancora quasi tutto come prima. devo tenerla a riposo oppure devo fare fisioterapia? fa bene il ghiaccio oppure il caldo?'
quale terapia mi consiglia?
la saluto cordialmente e la ringrazio della sua attenzione

[#3] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

se il dolore è acuto riposo,

ghiaccio ed eventualmente antinfiammatori da applicare localmente,
solo se necessita antinfiammatori da assumere per bocca prescritti dal suo medico di famiglia,
sono la terapia di base.

In seguito un programma di fisioterapia stilato da un Collega specialista della sua zona di residenza, sicuramente potrà esserle d'aiuto.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#4] dopo  
Utente 194XXX

Gentilissimo dott. URBANO

la saluto cordialmente e la ringrazio dei suoi preziosi consigli