Utente 194XXX
salve dottore, io ho subito un infortunio giocando al calcetto lo scorso aprile con la conseguente diagnosi suddetta; in questi mesi purtroppo non ho potuto operarmi perchè sono partito militare(fortunatamente altre lesioni di altre strutture del ginocchio non si sono verificate e ho camminato,corso, senza particolari problemi). tenendo presente il fatto che vorrei operarmi il prima possibile, volevo chiederle se una operazione a vari mesi di distanza dall'infortunio( l'ultima risonanza magnetica risale ad agosto scorso, sempre con la stessa diagnosi)possa in qualche modo essere meno efficace di un'operazione fatta subito dopo lo stesso. Da agosto fino agli inizi di ottobre ho fatto un altro corso addestrativo in cui ho corso abbastanza spesso e svolto i naturali esercizi di stretching sempre senza complicazioni.non vorrei che in qualche verso il ginocchio possa essere "peggiorato" anche se tutt'ora non mi fa male tranne le volte in cui, stressando la gamba(guidando, salire le scale continuamente) mi crea un po' di fastidio quando lo piego.la ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. giovane , esegua nuovi consulti ortopedici, poi rifaccia la rmn, se il ginocchio tiene bene, se non vi è una particolare instabilità non sarebbe necessario un intervento chirugico.
Se invece, il ginocchio cede, è instabile, allora è bene che si operi di legamento plastica del crociato anteriore.
Passati 7 gg dall'evento traumatico l'intervento chirugico è quello di sostituzione del legamento crociato con uno nuovo costituito dal tendine rotuleo o da due tendini flessori del ginocchio; in quanto non è più possibile riparare il legamento crociato esistente rotto, mentre nell'arco di 48 ore sarebbe possibile a volte suturare una eventuale rottura parziale del legamento crociato, senza ricorrere ad un nuovo innesto -trapianto pro crociato ant..
Ne parli con il suo ortopedico e solo visitando un ginocchio e valutando la pregressa rmn e quella che farà, si avrà un quadro completo di tutta la sua situazione.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 194XXX

il problema è che vorrei tornare a giocare il prima possibile, e immagino che in questo caso l'intervento sia d'obbligo...e poi un'altra cosa: mettendo sempre in preventivo l'intervento, potrebbero servire esercizi di potenziamento muscolare del quadricipite?grazie

[#3] dopo  
Utente 194XXX

attendo risposte...