Utente 309XXX
Sono alcuni anni che soffro di mal di schiena nella parte lombo-sacrale. Circa una volta all'anno mi viene il dolore e quasi sempre va via da solo nel giro di pochi giorni. Ora sono circa tre mesi che soffro di fastidi e dolori più o meno intensi alla schiena. Il tutto è avvenuto dopo che ho trasportato dei secchi molto pesanti.
Ho scoperto che il calore mi da benessere (fasce thermocare). Quando mi alzo dal letto la mattina è il momento più doloroso, dopo un pò di movimento il dolore va via e mi accompagna un fastidio per tutta la giornata. A volte sento un fastidio anche nella coscia sinistra, come se prendessi la corrente. Ora non sto prendendo niente.

Una radiografia lombo-sacrale dell'anno scorso dice:

Lieve spondiloartrosi diffusa.
Ridotto di altezza lo spazio intersomatico L5-S1.

Volevo sapere qual'è lo specialista a cui rivolgermi (fisiatra, ortopedico, ecc.).
Volevo sapere quale potrebbe essere la diagnosi (lombalgia, sciatalgia, ecc.).
Volevo sapere se esistono terapie di riabilitazione (laser, ginnastica, ecc.) oppure se sono costretto alla terapia farmaceutica.
Infine se posso risolvere il problema definitivamente.

Grazie

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, anzitutto avendo lei un ' artrosi lombo-sacrale con una discopatia L5-S1 dovrebbe di solito evitare di portare, di sollevare carichi pesanti .

Lei avrà avuto una " lombalgia da sforzo " 3 messi addietro, che si è innescata in un segmento lombo-sacrale artrosico, da qui questa sua sintomatologia che dovrà senz'altro curare bene.

Un consulto specialistico ortopedico è indispensabile e dopo tra le varie terapie dovrà eseguire anche dei trattamenti fisiochinesiterapici avvelendosi di un Medico Fisiatra.

Certamente che la termoterapia endogena le fa bene, cosi come la kinesiterapia specifica, la massoterapia ed altresi delle mirate sedute di medicina manuale.
Usando anche degli accorgimenti durante la stagione estiva, espletando attività specifica di attivazione del rachide ed altro che un valido Fisiatra le saprà dettagliare .

Avendo lei una patologia degenerativa già strutturata è logico che periodicamente o saltuariamente o sporadicamente avrà delle turbe sintomatologiche, ma se viene ben curato, con perizia, accortezza e sapienza certamente starà bene e manterrà uno stato di benessere costante nel tempo e avrà dei fastidi lombari sporadicamente o raramente.

Senza ovviamente fare sparire quanto vi è radiograficamente che può sempre manifestarsi e nel tempo ovviamente aumentare; ma appunto bisogna far si di fare manifestare tale stato artrosico e tale discopatia il meno possibile, e mantenere " silente " il più possibile tale patologia .
Cordiali saluti



Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 309XXX

Grazie Dottore.

Mi posso rivolgere direttamente ad un Fisiatra o devo passare prima per un ortopedico?

Mi sa indicare un professionista serio tra Napoli e Salerno.

Grazie mille.