Utente 321XXX
Buonasera, sono una donna di 32 anni e da più di un mese la cervicale non mi da tregua. Ho fatto punture di muscoril e voltaren x 5 giorni e sembrava andasse meglio. Ho fatto RM rachide cervicale e questo e il referto: aspetto rettilineo del rachide cervicale x raddrizzamento della fisiologica lordosi. A C5-C6 il disco intersonatico e ridotto di spessore con segni di degenerazione-disidratazione del nucleo polposo in presenza di piccola componente focale erniaria sottolegamentosa che impronta lo spazio subaracnoideo pre midollare arrivando a contattare la corda midollare. Non lesioni focali nel midollo spinale esaminato. A C6-C7 moderata profusione discale posteriore mediana con moderata impronta sulla parete anteriore del sacco durale.
Da qualche giorno avverto forte senso di instabilità e vertigini che mi rendono la quotidianità abbastanza limitata.
Ho già fatto l'anno scorso eco TSA con esito di lieve restringimento causa fumo.
Vorrei sapere quali indagini poter fare eventualmente. Purtroppo ho un medico di base non molto competente e di cui non mi fido affatto.
Ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le utente,
preliminarmente diciamo che valutata la sua età la affermazione "...ho già fatto l'anno scorso eco TSA con esito di lieve restringimento causa fumo..." mi lascia perplesso ed allarmato. Quale è il grado di stenosi dei suoi vasi sopra aortici? Perchè a distanza di 6-12 mesi non ha ripetuto l'esame come da routine nei patienti trovati affetti da patologie delle pareti arteriose (ateromasia) con stenosi?
Circa i disturbi dell'equilibrio potrebbero, inoltre, dipendere dall'impronta di materiale discale erniato sul midollo cervicale.
Quali accertamenti di primo livello consiglierei:1) ripetizione dell'ecodoppler VSA con manovra di Roose (esplorazione del flusso ematico sulle arterie vertebrali durante iperestensione e rotazione del capo sul collo; e 2) potenziali evocali midollari somato sensoriali.
Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it