Attivo dal 2013 al 2013
Buongiorno gentilissimi, sono a chiedervi cortesemente delucidazioni riguardanti un avvenimento che ha portato a successive verifiche e del quale ora ho parziali risposte, di conseguenza chiedo a professionisti seri ed esperti come voi. Circa un anno fa, in concomitanza con la perdita del lavoro da parte mia e un successivo periodo, diciamo così,ad umore tendenzialmente depresso,decido di andare da un conoscente che pratica pranoterapia per cercare sollievo con una delle pratiche non convenzionali esistenti. All'appuntamento successivo, porto con me anche mio figlio, allora di anni 15, per questo motivo; la compagna del mio conoscente,con la quale egli ha uno studio,è medico chirurgo specializzato in pediatria, omeopatia e omotossicologia, e mi invita a portare mio figlio per analizzare eventuali, diciamo così, anomalie posturali dovute, nell'ipotesi, a blocchi interni ed inconsci che avrebbe poi trattato con Fiori di Bach (anche il figlio di questo mio conoscente,che come ed assieme al mio pratica calcio, mi diceva la signora fosse già stato sottoposto a questa indagine preventiva). Ho dovuto fare questa lunga premessa per farvi capire bene, spero, il contesto, ed ora sono finalmente a raccontare quale pratica mi ha poi lasciato (oltre a quella dei boccettini di Fiori di Bach impugnati e fatti muovere con entrambe le braccia,da sdraiato, in diverse direzioni, e sguardo preoccupato della signora....mah) così perplesso. La Dottoressa fa sdraiare mio figlio su di un lettino, analizza alcuni aspetti, e poi,chiamandomi ad osservare,mi fa notare come,guardando il ragazzo da dietro,quindi dalla testa in direzione dei piedi, se tracciamo una linea immaginaria che parte dal naso e va verso l'ombelico, questa linea non raggiunge il medesimo,non è, diciamo così,in piombo. Non mi dice però cosa potrebbe avere influenzato questo aspetto.Io successivamente faccio sottoporre mio figlio a visita ortopedica e fisiatrica,nel corso delle quali,a parte normalissime lievi asimmetrie,non viene rilevato nulla di importante,e durante una delle quali,forse per accontentare la mia richiesta,non sembra essere rilevato nulla di ciò che mi faceva notare la Dottoressa, cioè naso e ombelico perfettamente in linea,o quasi.Le domande sono: mi confermate che indagini di questo tipo,ammesso abbiano un significato,perchè nessuno ,nè di persona,nè sul web,ne sa nulla,vanno eseguite col soggetto in piedi? se anche fosse rilevabile questo, chiamiamolo,disallineamento,sarebbe nella normalità del corpo umano,visto che tutti siamo più o meno asimmetrici, e che quindi sia dipeso,chessò,da una scapola leggermente più sporgente dell'altra, e che abbia fatto ruotare il busto leggermente? come mai ad indagine analoga successiva non si è rilevato questo disallineamento? grazie e scusate se mi sono molto dilungato, ma vorrei evitare a qualche conoscente o amico di spendere denaro da chi fa indagini forse non consone e senza nemmeno averne il titolo.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. signore ha postato la stessa richiesta di consulto qui e nel forum di Ortopedia , anche se con nomi e provenienze geografiche differenti; qui è della prov. di Lecce, lì è aretino due anni più anziano , pesa 10 Kg in meno ed è alto 10 cm. in meno.

La Scienza, invece non cambia, è univoca ed universale.

Le ho risposto in Ortopedia, la può leggere lì la risposta .
https://www.medicitalia.it/consulti/ortopedia/391769-consulto-su-postura.html
Cordiali saluti

Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -