Utente 817XXX
Buongiorno,ho 28 anni, e da qualche anno soffro di un fastidio insistente alla gamba e al gluteo sinistro.Dopo un periodo di circa un anno in cui questo dolore è scomparso si è ripresentato molto forte ma si è localizzato nella zona perineale.
Preoccupato da una possibile prostatite ho fatto un esame delle urine e un ecografia renale che ha evidenziato un po di renella che forse spiega il mio leggero fastidio durante la minzione, l ecogravia addominale della prostata ha evidenziato una prostata regolare e di normali dimensioni tanto da far dire all urologo "erano anni che non vedevo una prostata così normale", rassicurato anche dagli esami pressochè perfetti del PSA.
L urologo e il mio medico a questo punto hanno escluso di fare un ecografia transrettale.
Siccome il dolore era molto forte anche nella zona dell ano sono stato visitato da un chirurgo che mi ha riscontrato delle ragadi, che ho curato e che sono ormai quasi guarite.
Per indagare meglio ho fatto anche alcune lastre, che hanno evideniato che il mio coccige è leggermente piegato,lussato, come se avessi subito un trauma che però io ora non ricordo!
Ora il dolore è molto forte nella zona del pube e del perineo,sotto i piedi nell inguine.
Il perineo mi pare sia leggermente gonfio anche quando il pene è a riposo. Prima e dopo l erezione la zona perineale mi duole un po piu del solito, ma durante no. Non ho nessun disturbo nell eiaculare, ne durante la minzione.Il mio medico sostiene che sia una combinazione di fattori, dice che probabilmente ho una sciatica, e che molti dei dolori agli arti e al pube possono esser causati dal coccige, dal quale mi ha spiegato partono molte terminazioni nervose, inoltre nonostante sia praticamente guarito dalle ragadi mi ha detto che ho lo sfintere molto contratto, il che potrebbe causarmi dolori e fastidi alla zona perineale.
Volevo un consulto da parte di un fisiatra, questi sintomi possono essere riconducibili al coccige o a alla sciatica?
Consigliate di approfondire le visite in tal senso o di cercare le cause altrove?grazie

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. paziente esegua un attento e scrupoloso consulto specialistico ortopedico.Valuterà lui s e è una sciatica o meno, ma non mi sembra dalla sua descrizione.
Comunque è necessario un consulto ortopedico ed eventualmente un neurologo.
Prima occorre una diagnosi chiara e precisa.
Saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -