Utente 411XXX
Salve gentili dottori, ho bisogno di un parere circa la mia situazione che è diventata insostenibile. Ho 21 anni e sono 5 mesi che provo una forte stanchezza, quasi invalidante, poiché spesso mi rende impossibile anche una passeggiata o lo svolgere le attività quotidiane. Riesco a fare tutto, ma farlo mi provoca una grande stanchezza come se chissà cosa avessi fatto. Oltre questo ho durante il giorno altri sintomi estremamente fastidiosi che si aggiungono, quali sensazione di mancamento, sensazione di occhi stanchissimi, sensazione di non vederci molto chiaramente, sensazione di avere l'influenza e quando misuro con il termometro ho la temperatura sempre tra i 36,8 ei 37,3 inoltre sensazione di testa pesante e costretta in una morsa, disequilibrio, leggeri capogiri, fatica a stare al sole, sensazione di instabilità e formicolio alla nuca e al capo. In questi mesi ho fatto svariate analisi del sangue, risultati tutti nella norma tranne una leggera carenza di ferro emoglobina a 11,5 invece che 12 e anticorpi anca presenti ad aprile 1/160 mentre a luglio 1/40 e anticorpi Ana in dubbio. Visita neurologica negativa, RM e Angio RM encefalo senza contrasto unica cosa riscontrata aspetto cistico della ghiandola pineale di 9 mm, visita oculistica unico riscontro lieve astigmatismo, elettromiografia arti fatta con gli elettrodi poiché non sopportavo gli aghi negativa, capillaroscopia negativa, esame per CMV toxoplasmosi e EBV risulta che ho contratto tutti e tre ma le IgM sono negative quindi sembra non esserci nulla in corso, esame urine negativo, esami sangue tiroide negativi. A giugno ho fatto rx colonna vertebrale da cui risulta scoliosi dorso lombare e RM rachide cervicale da cui si evince inversione della lordosi e aspetto convesso e lieve disidratazione di alcuni dischi. L'ortopedico mi dice che la cervicale può portare alcuni dei sintomi, mi parla di fibromialgia, e prescrive massoterapia decontratturante per sciogliere i muscoli della zona collo spalle, muscoril 8 mg da prendere un giorno sì e un giorno no per 5 giorni e esercizi di stretching del collo. Il muscoril non mi fece effetto se non quello di darmi forti problemi di diarrea, e la massoterapia ha peggiorato la situazione poiché dopo la terza seduta ho avuto tremende vertigini. Quindi mi sono rivolta al reumatologo, che dopo attenta esaminazione dei trigger point di cui solo alcuni erano positivi e cioè glutei, dove sento sempre i muscoli molto duri, collo, spalle, petto. Mi ha parlato di sindrome fibromialgica basata su di un problema posturale. Mi ha prescritto Sirdalud da prendere 20 giorni la sera poi sospendere per 10 giorni e riprendere, fiale di vitamina B12 intramuscolo tutti i giorni x7gg e poi a giorni alterni, fortilase 1 al di, carnitene un flaconcino la mattina. Ho seguito la terapia ma ho avuto scarsi risultati. Così mi sono rivolta al fisiatra che mi ha consigliato di fare subito trattamenti posturali, che ho da poco iniziato. Che cosa ne pensate? Vi prego di aiutarmi

[#1] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dai dettagli forniti posso dirle che andrebbe trattata adeguatamente l'anemia sideropenica, responsabile del senso di affaticamento persistente. Inoltre, per la sindrome fibromialgica potrebbe beneficiare di attività fisica di tipo aerobico (preferibile nuoto) e andrebbe riconsiderato un approccio farmacologico.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Gentile dottor Moretti,
innanzitutto la ringrazio per la risposta. Per quanto riguarda l'anemia sideropenica si riferisce al fatto che ho emoglobina un po bassa giusto? Che trattamento suggerirebbe? Io per molti mesi ho preso il ferlixit orale per i cinque giorni del ciclo sotto consiglio del medico curante, sospeso per via di una gastrite cronica (che adesso è molto migliorata) e il gastroenterologo mi disse che a suo parere era inutile introdurre ferro e non attribuisce la stanchezza a questo. Lei mi consiglia di ripetere qualche esame del sangue per ricontrollare ad oggi i valori e valutare? Non so proprio cosa fare. Per quanto riguarda lo sport lo farei anche ma non riesco nemmeno a fare le cose semplici che mi affatico e non credo riuscirei al momento. Mi creda con mal di testa vertigini stanchezza e il resto mi viene difficile tutto.

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Volevo inoltre aggiungere che ho tralasciato un sintomo importante e cioè il battito accelerato, presente da aprile, dopo gli sforzi ma anche durante movimenti banali come farsi la doccia, lo shampoo, o asciugare i capelli, quando mi piego in giu o nel salire le scale. vanno da un minimo di 100 a un massimo di 150 al minuto.
Ho consultato proprio questa settimana un cardiologo, che mi ha fatto ecodoppler e ha riscontrato tutto normale, solo lieve prolasso mitralico. L'Ecg ha riscontrato tachicardia sinusale battiti 106. Mi ha detto che sembra trattarsi di sindrome da tachicardia inappropriata. Ha consigliato di provare con una terapia di mezza pillola di procoralan 5mg mattino e sera x 15gg e vedere se i battiti diminuiscono. Io sono un po scettica poiché ho timore di prendere farmaci di questo genere e preferirei evitare, ma lui ha detto che questa terapia potrebbe spezzare il circolo vizioso in cui mi trovo. Non so come comportarmi.
Nel frattempo sto prendendo neovis plus per la stanchezza, ho avuto un minimo miglioramento ma ovviamente persiste.
Spero di leggere vostri pareri.

[#4] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

per quanto riguarda l'anemia sideropenica, mi riferisco all' emoglobina bassa e alla carenza di ferro: le consiglio di rivolgersi ad un ematologo o a ad un internista per un adeguato inquadramento diagnostico con gli eventuali esami da eseguire e per la terapia più appropriata.
L'approccio che le ho consigliato nella precedente consulenza andrebbe comunque riconsiderato in seguito alla gestione dell'anemia.
Per quanto riguarda la fibromialgia, come per altre malattie reumatologiche e autoimmunitarie, essa può talvolta associarsi ad anemia, ma prima di attribuire il suo quadro clinico a tale patologia, le consiglio di eseguire una consulenza con i suddetti specialisti.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#5] dopo  
Utente 411XXX

La ringrazio molto dottore per il suo aiuto. Secondo il suo parere quali dei miei sintomi sarebbero imputabili a carenza di ferro? Almeno per farmi un'idea poiché sento tanti pareri discordanti, molti dottori dicono che sia normale averlo basso per via del ciclo mestruale,e che non dovrei avere questi sintomi. Io nella mia ignoranza non so cosa pensare.
A luglio dopo aver fatto la capillaroscopia il medico che effettuò l'esame mi disse di fare esami del sangue tra i quali emocromo con formula, ferritinemia,transferrina,sideremia se il problema persisteva appunto per valutare l'anemia, o anche elettroforesi dell emoglobina, mentre in seguito altri medici mi avevano detto che il mio era un valore trascurabile, quindi le lascio immaginare la mia confusione a riguardo.
Il reumatologo e il fisiatra mi hanno detto che i trattamenti posturali sono validi per il mio problema soprattutto per la testa sempre pesante ovattata da mesi e le contratture persistenti in zona nuca e spalle e che potrebbero portarmi benefici generali, ma bisogna avere pazienza e aspettare, per questo li continuo nella speranza che possono servire a qualcosa, anche perché avendo scoliosi e inversione della lordosi cervicale sembra ci sia appunto uno squilibrio posturale. Lei cosa pensa a riguardo?

[#6] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

quasi tutti i sintomi che lei riferisce potrebbero dipendere dall'anemia, per questo procederei come le ho consigliato nel post precedente.
Per quanto riguarda la contratture muscolari, potrebbe beneficiare dei trattamenti che sta ricevendo.

In sintesi, dovrebbe approfondire il problema ematologico e, nel caso siano escluse altre cause, dedicarsi alla gestione della fibromialgia.

Cordiali saluti

Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#7] dopo  
Utente 411XXX

La ringrazio dottore, approfondirò la questione. Per quanto riguarda la tachicardia dopo movimenti anche banali, anche questa potrebbe dipendere dall'anemia? Cosa ne pensa della terapia prescrittami dal cardiologo? Io sono un po scettica ad iniziarla poiché sana di cuore..

[#8] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
In genere un' anemia importante può dare tachicardia. In questo caso però è più affidabile la diagnosi del collega considerando che l'ha visitata praticando anche esami specifici.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#9] dopo  
Utente 411XXX

Capisco e la ringrazio.
Oggi ho cominciato con la terapia per la tachicardia e vedrò come va. Intanto continuo i trattamenti posturali due volte a settimana anche se mi stancano tantissimo.
Dottore per quanto riguarda l'inversione della lordosi, si può recuperare? Cosa provoca al livello sintomatico e come andrebbe trattata nel tempo? Sempre gentilissimo

[#10] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
L'inversione della lordosi cervicale può dare dolori cervicali (cervicalgia) per uno squilibrio biomeccanico. I trattamenti possibili sono numerosi: dall'approccio farmacologico a quello non farmacologico con esercizi di ROM attivo (movimenti eseguiti dalla paziente nei 3 piani dello spazio), di mobilizzazione, trazioni, terapie fisiche (ad esempio tens), manipolazioni, educazione e rieducazione posturale.
Il trattamento e' comunque personalizzato e dipende da ciò che emerge dall'esame clinico (la visita) perché, ad esempio, la presenza di comorbidita' (altre malattie di cui soffre il paziente oltre la cervicalgia) può rappresentare una controindicazione per un determinato trattamento.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#11] dopo  
Utente 411XXX

Capisco dottore, sulla base di quello che le ho detto pensa che la rieducazione posturale basti o dovrei affiancarvi altro? Nella mia ignoranza non capisco come può essere che nonostante i farmaci che ho usato e i mesi che sono passati i muscoli di collo spalle e un po anche schiena siano sempre contratti e duri al tatto? Dolore non ne ho, se non quando viene stimolata molto col tatto la zona o quando cammino tanto o porto pesi, qualche volta bruciore ma prevalentemente sono tutta "tesa e tirata".

[#12] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

la rieducazione posturale può aiutarla, ma l'eventuale necessità di altre terapie deve essere valutata dal sua fisiatra che conosce e ha valutato la sua situazione clinica.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#13] dopo  
Utente 411XXX

Dottore il fisiatra dopo avermi visitata mi ha detto che erano appunto consigliabili trattamenti posturali a lungo termine, dato che l'inversione della lordosi cervicale e la scoliosi dorso lombare possono portare ad avere queste contratture continue e i vari problemi, e che se pure si trattasse di una fibromialgia non esistendo una vera e propria cura e data la mia età era inutile soffermarsi a prendere antinfiammatori e altro. Quindi a suo parere andava trattato di più il problema posturale. Ho preso dei miorilassanti quali Sirdalud e muscoril ma praticamente non hanno fatto effetto i muscoli sono duri come a giugno, quindi dopo due cicli ho interrotto. Mi ha anche detto che avrei potuto provare la tecarterapia per avere un sollievo temporaneamente per quanto riguarda i problemi al collo e le contratture, ma essendo parecchio costosa e dato che non ha assicurato che facesse effetto non ho provato. Dovrei farlo?
Il mese scorso ho avuto un mal di testa di tipo gravativo fortissimo da svegliarmi di notte, il capo tutto teso e ho fatto dopo consiglio del medico due fiale intramuscolo di muscoril e dopo quel mal di testa è tornato il solito peso e appannamento costante. Lei cosa ne pensa?

[#14] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

considerando la complessità del caso, credo siano necessarie nuove valutazioni cliniche, magari partendo dalla consulenza ematologica/internistica che le ho già consigliato in precedenza.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#15] dopo  
Utente 411XXX

Capisco dottore, ma come mai nessun medico finora mi ha mai consigliato questo tipo di consulto? Dicono che gli esami del sangue sono buoni... eppure i miei sintomi da sei mesi a questa parte sono sempre presenti e mi condizionano praticamente in ogni cosa. In questo periodo sono stata tre volte al pronto soccorso dove mi hanno ovviamente fatto le analisi del sangue e si limitavano sempre a dire sono buone anche se poi le ho fatte privatamente e risultava che c'era una carenza di ferro la prima volta avevo la sideremia a 33 un'altra volta 55 sempre bassa. Alla fine tutti i dottori si sono limitati sempre a mandarmi a casa senza dirmi cosa fare per risolvere davvero. Comunque volevo aggiornarla riguardo la terapia per la tachicardia, sto prendendo la mezza pillola prescrittami dal cardiologo mattina e sera, e al polso la frequenza dei battiti è un po diminuita, e facendo lo shampoo pur avendo ovviamente gli stessi sintomi quali affaticamento debolezza testa pesante etc ho avuto meno tachicardia.

[#16] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

capisco il suo disagio e mi dispiace che lei non abbia trovato una soluzione al suo disturbo, ma può ben capire che tramite un consulto online non è possibile conoscere a fondo la sua situazione clinica. Le considerazioni che le fornisco derivano solo da ciò che lei mi riferisce, non da una valutazione clinica completa.
Per la terapia che sta facendo, continui a farsi seguire dal collega cardiologo.

Cordiali saluti


Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#17] dopo  
Utente 411XXX

Dottore capisco e la ringrazio tanto per il tempo che mi dedica. Le prenotazioni e le liste di attesa in ospedale sono tante e mi hanno detto che per una visita ematologica se ne parla a febbraio, ma io non voglio assolutamente aspettare tutti questi mesi. Cosa faccio dottore? Mi conviene cercare un ematologo privatamente adesso? O mi conviene fare prima gli esami specifici relativi all'anemia?
L'altro ieri il fisioterapista mi ha fatto eseguire alcuni esercizi nuovi che mi hanno stancata parecchio, in particolare l'ultimo che consisteva in questo: posizionandosi con le mani sul muro e una gamba dietro l'altra all'altezza del ginocchio dovevo flettere in su il busto sollevando la gamba sulla punta e lui mi indicava su quale zona delle dita del piede incentrare il peso. 5 ripetizioni per gamba. Subito dopo mi sentivo distrutta.
Da ieri ho i polpacci super dolenti e non riesco a camminare perché se tendo la gamba al suolo mi fanno malissimo. Cosa posso fare? Forse era troppo pesante come esercizio? Avevo pensato di applicare del voltaren...posso??

[#18] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

le consiglio comunque una visita ematologica privata. Per quanto riguarda la fisioterapia, se si affatica eccessivamente deve farlo presente, magari allunga gli intervalli di riposo tra le serie di esercizi. Per la dolenzia muscolare che avverte, le consiglio un bagno in acqua tiepida e 3 cucchiai di sale o sali da bagno, immergendo le gambe per circa 20 minuti,per qualche giorno. Inoltre eviti pantaloni aderenti e assuma qualche integratore di sali minerali. Eviti l'applicazione dell'antidolorifico su un'area così vasta perchè può dare dei problemi. In alternativa puo' usare una pomata a base di escina.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#19] dopo  
Utente 411XXX

La ringrazio dottore, si lo faccio presente che mi affatico facilmente ma il fisioterapista mi dice che è normale e che probabilmente è perché non sono abituata a fare esercizio. I polpacci sono molto dolenti e a volte sento come delle scosse all interno. Provo con i suoi consigli. Il bagno anche due volte al giorno va bene?

Per l'ematologo come dovrei muovermi? Non so a chi rivolgermi...

[#20] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Si, anche due volte può andar bene. Per la consulenza purtroppo non so aiutarla, ma a Napoli credo ce ne siano tanti.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#21] dopo  
Utente 411XXX

Come integratore sto prendendo il neovis plus una bustina al mattino, mi consiglia di aumentare a 2 o un altro integratore?

[#22] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Proceda come sta facendo, va bene

Saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#23] dopo  
Utente 411XXX

Grazie mille dottore. Le farò sapere come va.
Intanto per l ematologo vedrò come fare per avere consulto privato.

[#24] dopo  
Utente 411XXX

Oggi ho fatto prelievo per valutare emocromo con formula, sideremia, transferrina e ferritina, ves, tas, pcr.
Appena so i risultati li comunico qui così da avere un parere. Intanto il mal di testa è diventato ancora più forte e insopportabile... quando cammino mi sento sbandare e mi sento davvero sopraffatta...ho proprio un peso che incombe sul capo intenso e non passa mai... stavo pensando oltre all ematologo di rivolgermi nuovamente a un neurologo..non ce la faccio più ad andare avanti così a 21 anni è deprimente... volevo domandare una cosa perché mi è sorto un dubbio.. l'aspetto cistico della ghiandola pineale che è risultato nella rm encefalo non significa niente giusto? Io non capisco ma cosa si fa in questi casi? Mi hanno detto che è una cosa che non va nemmeno pensata.. Non voglio tornare in ospedale per farmi ripetere sempre che non ho nulla ma non so come sentirmi meglio... Questa sensazione costante alla testa mi spaventa e non so come toglierla o almeno alleviarla.. per quale motivo è così forte e non si toglie?

[#25] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

capisco il suo disagio e credo sia opportuno procedere con le consulenze che ha riportato.
Purtroppo non posso aiutarla riguardo le problematiche a carico della ghiandola pineale in quanto non ho esperienza in merito.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#26] dopo  
Utente 411XXX

Dottore questi sono i risultati delle analisi fatte ieri:
G.BIANCHI 6,26 x10^3/uL 4.4 - 10.8
G.ROSSI 4,66 x10^6/uL 4.0 - 5.4
EMOGLOBINA 12,1 g/dL 12 - 16
EMATOCRITO 36,2 % 37 - 48
MCV 77,0 fL 81 - 99
MCH 26,1 pg 27 - 32
MCHC 33,8 g/dL 31 - 37
RDW 16,2 % 11.5 - 18.5
PIASTRINE 292 x10^3/uL 130 - 400
MPV 10,6 fL 7.2 - 11.1
FORMULA LEUCOCITARIA
NEUTROFILI 54,5 % 40 - 74
LINFOCITI 39,1 % 19 - 48
MONOCITI 4,6 % 3.4 - 11.5
EOSINOFILI 0,9 % 0 - 7
BASOFILI 1,0 % 0 - 1.5
VES 20 mm. fino a 10
PCR (proteina C-reattiva) 0,9 mg/L 0,0 - 5,0
Sideremia 67 mcg/dl 55 - 150
Transferrina 268 mg/dl 200 - 400
Immunoturbidimetria
Ferritina 6 ng/ml 5 - 250
chemiobioluminescenza
TAS 182,0 UI/ml Fino a 200

Mi saprebbe dare un parere?

[#27] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

dai risultati mostrati non sembra ci siano problemi ematologici. Proceda, pertanto, con la consulenza neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#28] dopo  
Utente 411XXX

Dottore i valori bassi di mch mcv e la ferritina a 6 secondo lei non va approfondito? Quindi non è anemia come aveva ipotizzato?
La ves a 20 invece che a 10 cosa significa?

Io ho fatto gia 3 visite neurologiche di cui due in ospedale... non so più come comportarmi, dove andare e a cosa attribuire questi sintomi così pesanti

[#29] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

purtroppo i consulti telematici hanno un'utilità limitata. Senza una visita accurata, i giudizi espressi sono sommari e non permettono di trarre conclusioni precise. Dagli esami non emerge anemia e le alterazioni riportate di non sembrano di rilievo. La Ves può essere elevata in tante condizioni, non è un esame altamente specifico.

Cordiali saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#30] dopo  
Utente 411XXX

Capisco dottore la ringrazio ma io non so davvero più cosa fare... a questo punto se si esclude anche l'anemia non so che cosa dovrei pensare... cosa mi suggerisce? Come dovrei muovermi per trovare il modo di uscire da questa situazione? Lei come si comporterebbe con i miei sintomi? Mi scusi ma davvero mi sento avvilita... e finora dopo mesi sto ancora male senza sapere se e quando ne uscirò..Grazie per il suo aiuto so che via internet non è facile aiutare ma per me è importante che qualcuno mi dia un parere o consiglio

[#31] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

provi a rivolgersi a un centro di riferimento per le cefalee in Campania. Trova facilmente via internet i contatti

Saluti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#32] dopo  
Utente 411XXX

Grazie dottore proverò anche questa strada almeno per capire da dove proviene questa sensazione costante.. non ne ho più idea!! Mai sofferto di cose simili nemmeno in famiglia, mia mamma ha l anemia sideropenica e quindi le avevano consigliato di controllare che non l avessi anche io ma non capisco il motivo per cui emoglobina sale e scende. Volevo anche dirle che mesi fa la sideremia era 33 e mi consigliarono di prendere il ferro due volte al giorno, e l'emoglobina era 11 e anche se ora i valori sono nella norma mi domando se non ci sia qualcosa di ricollegabile ai miei problemi...
Il mio medico di base dice che andrebbe capito il motivo della ferritina a 6 e dei valori che sono usciti bassi. La ves invece sembra essere aspecifica. Mi hanno detto che potrebbe indicare infiammazione ma non saprei di cosa..
inoltre ciò che mi stupisce è che non ho solo la cefalea di tipo gravativo o per dire testa pesante ma spesso mi sento improvvisamente venire meno, mi si svuota la mente come se mi mancassero tutte le forze fisiche e mentali e ho tachicardia anche per far attività semplicii..

[#33] dopo  
Utente 411XXX

Salve, riapro il consulto per aggiornare La mia situazione e spero sempre in un parere o consiglio. Sono stata da un ematologo per valutare come mai la ferritina fosse così bassa, l'ematologo mi ha detto che non va bene e che sicuramente c'è stato un sanguinamento da qualche parte probabilmente allo stomaco quando mi è risultata la gastrite dopo il dolore forte in petto, la cosa che sembra strana è il fatto che la ferritina è ancora bassa, non avendo altri esami precedenti della ferritina non si è potuto fare un confronto e mi ha detto che vuole capire se c'è in atto qualcosa che la rende bassa o se è qualcosa di passato ma non è riuscita a risalire virgola inoltre mi ha detto che data la presenza di valori bassi di MCV MCH eccetera siamo comunque davanti a una lieve anemia sideropenica, quindi mi ha detto di provare a prendere per 40 giorni Sideral forte compresse e di ritornare da lui per vedere come va e se i sintomi sono migliorati. Mi ha detto che i miei sintomi sembrano simili a quelli di una persona anemica, anche per esempio il fatto che perdo molti capelli, che probabilmente il mio organismo sta lottando per mantenere il livello giusto di ferro anche se le scorte stanno finendo. Mi ha anche detto di fare gli esami del sangue per la celiachia e di ripetere la ves. Intanto Ho prenotato la visita al centro cefalee almeno per capire di che tipo di mal di testa di tratta il mio e avere altri pareri. Presto avrò anche la visita con un otorino laringoiatra poiché in quest ultimo periodo ho spesso sensazione di sangue in gola e avverto un po di dolore nella zona anteriore del collo dove c'è la trachea. Intanto i miei sintomi persistono purtroppo con tachicardia senso di debolezza forte mal di testa e muscoli contratti. Spero col cuore di venirne fuori presto perché non so più che fare...

[#34] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

condivido l'operato del collega, segua le sue indicazioni. Continui, inoltre, con le consulenze che mi ha indicato. Capisco il suo disagio, ma credo che lei stia seguendo un percorso adeguato.

Cordiali saluti
Antimo Moretti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#35] dopo  
Utente 411XXX

Gentile dottor Moretti, volevo aggiornarla per avere un suo parere. I sintomi sono sempre gli stessi, con il ferro non ho avuto risultati, e il mese scorso ho avuto episodi di forte capogiro e vertigini dopo movimenti del collo, e sono stata al centro cefalee: il neurologo che mi ha visitata ritiene che possa ricollegarsi tutto alle contratture e inversione della cervicale. Mi ha prescritto massoterapia e laroxyl da prendere tutte le sere come miorilassante per la cefalea, che sembra di tipo tensivo. La massoterapia ancora devo cominciarla, per ora le vertigini sono passate, prima non potevo nemmeno girarmi nel letto che mi ruotava tutto. Volevo chiederle cosa ne pensa, e se posso fare le sedute a giorni alterni poiche quando mesi fa le feci ravvicinate mi venne la sensazione di camminare sulle nuvole.

[#36] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

penso che il trattamento del collega sia giusto e che può fare tranquillamente la massoterapia a giorni alterni.

Cordiali saluti
Antimo Moretti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

[#37] dopo  
Utente 411XXX

Grazie dottore, sempre gentile.
Secondo lei anche se la faccio 2 volte a settimana andrebbe bene? Non voglio compiere lo stesso errore di farla ravvicinata. Io sono abbastanza contratta, ormai da mesi come sa, la prima volta ricordo che andavo di mattina e inizialmente non mi diede fastidio e anzi mi sentii molto piu rilassata, la seconda volta fu il giorno dopo e mi fece un po male la zona e il pomeriggio ricordo che mi bruciava tutto spalle e collo e non sapevo che fare...e la mattina dopo mi venne quella sensazione di camminare sulle nuvole e vertigine soggettiva.. Secondo lei potrebbe venire anche se la faccio a giorni alterni?Ovviamente mi affido ad un fisioterapista ma vorrei indicazioni da un medico cosi sono piú sicura

[#38] dopo  
Dr. Antimo Moretti

24% attività
12% attualità
8% socialità
RECALE (CE)
TEANO (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

una massoterapia antalgica decontratturante con frequenza bi o trisettimanale, non in giorni consecutivi, è sufficiente e sicura, stia tranquilla.

Cordiali saluti
Antimo Moretti
Dr. Antimo Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa