Ho un problema che mi sta compromettendo la mia vita

Salve sono un ragazzo di 21 anni da qualche mese sto riscontrando un problema che mi sta veramente compromettendo la qualità della vita, allora a dicembre ebbi un attacco di panico scaturito dal nulla, e mi spaventai pensando fosse qualcosa al cuore e mi misi paura, infatti 2 giorni dopo mi recai al ospedale di mia volontà per vedere se era un problema cardiaco, i medici fortunatamente mi fecero gli accertamenti e non uscì nulla fortunatamente, mi fecero ecg radiografia e prelievo del sangue, poi a casa comunque non mi sentivo tranquillo ed ero sempre in uno stato d’ansia perenne, poi in due settimane si è abbassato questo stato d’ansia, però poi mi sono comparsi dei dolori al petto, ma non ci facevo caso dato che ovviamente li associavo ad ansia ed eccessiva preoccupazione, poi due settimane dopo da fine gennaio, che mi vengono dolori dietro le scapole dietro la schiena, dolori al torace centrale e sensazione di tiro al petto, poi dolore in fronte mal di testa, dolore sotto le ascelle, sensazione di un liquido acido che mi trapassa il petto, dolori mandibolari e talvolta acufeni ma raramente, e pizzicore sotto la pancia, comunque un vero e proprio incubo, poi me lo fa sopratutto a riposo, quando vado in palestra non si presenta mai se non in maniera lieve, anche quando cammino non si presenta, ma quando mi voglio rilassare e una tragedia vera e propria, sono veramente stanco, pensando che fino a poco tempo fa ero sereno e senza problemi ora sono esausto, credo si tratti di un problema di reflusso acido, ma alcuni sintomi non corrispondono, bo non so cosa fare, qualcuno puoi dirmi come fare grazie
Scusate se avrò fatto errori ortografici.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 35.2k 1.2k
In effetti, da cio' che descrivi, la sintomatologia potrebbe essere causata da due distinte patologie: uno stato d'ansia e da una esofagite da reflusso. Con un aiuto psicologico e con una cura per il reflusso, il tutto dovrebbe risolversi. Per la patologia infiammatoria gastroesofagea, dovresti almeno sottoporti ad una fibroscopia da parte di un Otorinolaringoiatra, se non ad una gastroscopia da parte di un Gastroenterologo. Comunque sia, nulla di grave, stai tranquillo

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore veramente apprezzo la vostra risposta , volevo chiederle un altra cosa , nel frattempo della risposta ho chiesto anche al mio medico di base che mi ha detto di fare una muscoril insieme a tirodil in unica siringa e poi mi ha detto che se i dolori dovessero persistere di fare un rx al torace , così lei mi ha detto anche questa potrebbe essere in opzione secondo lei ?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Un altra cosa ancora alcuni sintomi del esofagite come dice , non li ho ad esempio asma dolore quando mangio quando deglutisco tosse secca , (questi non li ho) , però alcuni si tipo rigurgiti e sensazione di acido nel petto e che risale , non so .
[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 35.2k 1.2k
Il sintomo rispecchia una infiammazione del distretto gastroesofageo

Dr. Raffaello Brunori

[#5]
dopo
Utente
Utente
Quindi dovrei fare una fibroscopia al ospedale e basta e poi vedere che mi dice il medico giusto ? Comunque i dolori persistono sempre soprattutto al fianco sinistro e bruciore al petto e quando tocco la parte del petto sia quella destra che sinistra mi da abbastanza fastidio , e poi sempre il dolore dietro le scapole e bassa schiena
[#6]
dopo
Utente
Utente
Basta quindi solo la fibroscopia e non gastroscopia che è più invasiva e più fastidiosa giusto ?? Sono molto confuso perché ancora non capisco cosa ho , infatti questi sintomi alcune volte sono più insistenti alcune volte più lievi
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 35.2k 1.2k
Si, è sufficiente una rinolaringoscopia a fibre ottiche

Dr. Raffaello Brunori

[#8]
dopo
Utente
Utente
Scusi ancora dottore , ma lei prima ha parlato di reflusso di esofagite , ma ad esempio io pratico sport 2 volte a settimana e non ho nessun fastidio quando pratico sport , nemmeno quando cammino o faccio passeggiate , mentre ho letto che chi ha esofagite non riesce a praticare uno sport
[#9]
dopo
Utente
Utente
Dottore sono ancora io volevo chiederle per fare la fibroscopia o come si chiama , devo stare a digiuno prima della visita oppure non c’èntra nulla ? Poi un altra cosa volevo chiederle se magari il medico mi consiglia di usare antiacidi ? Che come sappiamo non curano di per sé il problema ma lo attenuano e in alcuni casi può anche peggiorarlo quindi come si dovrebbe intervenire , poi un altra cosa ancora tramite e questa fibroscopia il medico può valutare anche il mio grado di acido gastrico se è troppo oppure se è troppo poco ? Scusate ancora se magari ho fatto confusione però non essendo del settore e ovvio che mi vengano dubbi aspetto una sua replica , Grazie