Utente
gentile prof. da una decina di anni e forse più mi hanno riscontrato una steatosi non alcolica,di fatto dopo degli esami x non essere stato bene venivano riscontrate transaminasi al di sopra della norma,mai alte al max sugli 80/90,da ecografia si notava il fegato ingrandito infatti a volte mi dava fastidio,di conseguenza anche il mio intestino non era così regolare,sopratutto periodi di stipsi,ho fatto alcune cure,sia omeopatiche che tradizionali ed una dieta equilibrata e assenza di alcol,devo dire che col passare degli anni la situazione è migliorata,infatti le trans.dopo parecchio anni sono tornate a volte nella norma,ogni tanto però i tipici segni di steatosi si riacutizzano senza riuscire a capire il vero motivo di ciò,anche perchè questa situzione si riscontra molto su alcune cose visibili come viso gonfio,eruzioni sul naso,colorito spento,e anche dai capelli che diventano opachi e intrattabili,questo può dipendere dal fegato o dall'intestino?grazie x l'interessamento.

[#1]  
Dr. Alberto Calvieri

40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gent.le Utente
L’associazione di una steatosi epatica con lesioni istologiche caratterizzate da flogosi, necrosi, fibrosi d’intensità variabile realizza il quadro definito della steatoepatite non alcolica (non alcoholic steatohepatitis – NASH) del tutto simile a quella determinata da consumo abbondante di alcol che però in questa variante è assente o di scarsa entità. Tutti i sintomi descritti da lei sono proprio quelli dall NASH anche se riconosco che i sintomi intestinali sono magari un pò marcati nel suo caso: quindi non escluderei anche una sindrome del colon irritabile che comunque presenta dei collegamenti con la NASH. Non è possibile conoscere le cause che determinano una NASH in assenza di alcol. La dieta giusta, uno stile di vita corretto e molto movimento per evitare il sovrappeso e l'obesità sono i rimedi oggi utilizzati per curare quasta condizione che in verità è molto frequente oggi. Tutte le altre indicazioni fornite da lei nella descrizione,non hanno al momento alcuna relazione con la NASH: in quasti casi proverei con una supplementazione vitaminica che spesso da buoni risultati
Un saluto
Dr. Alberto Calvieri - Specialista in Scienza dell'Alimentazione
www.albertocalvieri.it

[#2] dopo  
Utente
gentile dott.calvieri grazie x la risposta,x quando riguarda il colon irritabile posso dirle che a volte sento un piccolo fastidio nella zona bassa destra,come se fosse infiammata che poi si risolve in poco tempo,può essere questo un sintomo della situazione?x quanto riguarda il supplemento vitaminico su cosa posso indirizzarmi?oltretutto un paio di anni fa x un dolore sciatico ho dovuto fare delle iniezioni di cortisone e durante questa cura il mio intestino funzionava a meraviglia,è possibile?grazie mille!

[#3]  
Dr. Alberto Calvieri

40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gent.le Utente
quando si usa il cortisone, si assiste spesso a dei..."miracoli"; ricordiamoci che esso è il più potenti tra gli antinfiammatori e pertanto ipotizando una infiammazione del colon la rispsota vien da se.. Per i Vitaminici, prevalentemente B12, Ac. Folico, Vit C
Un saluto cordiale
Dr. Alberto Calvieri - Specialista in Scienza dell'Alimentazione
www.albertocalvieri.it