Utente
Gentili professionisti di medicitalia.it
per tanto tempo ho accusato coliche addominali e fitte allo stomaco, ho fatto la gastroscopia e mi e uscita un ernia jatale, esofagite di 1° grado. gastro-duenite h.p. correlata. ricerca elicobatter pylori positivo, tutto questo successe nel 2009, fin da quel momento il mio medico curante mi ha sempre detto che le coliche dipendevano solo e soltanto dall' ernia, ho fatto una cura con lucen da 40 mg, amoxicillina da 1 gr, veclam da 500 per 8 giorni poi ho continuato con lucen da 40 mg e gaviscon bustine gel ma non assiduamente a causa di un'intolleranza, al momento delle coliche con vomito faccio delle iniezioni di spasmex e biochetasi. quasi per gioco mercoledì 14 m.c. ho fatta un'ecografia all'addome la dove sul referto si legge: colicisti ipodistesa, con pareti ispessite, nel lume della quale si rivelano un calcolo di 41 mm e depositi colicistici adesi alle pareti.
milza di volume normale (D.L 114 mm) a contorni regolari ed ecostruttura disomogenea per la presenza a livello del trezo medio di due aree ipoecogene di circa 8 e13 mm di non univoca interpretazione.
mi hanno un consigliato una tac con mezzo di contrasto. la tac la farò nel mese di gennaio, nel frattempo vorrei sapere cosa ne pensate voi, cosa posso mangiare e come andrebbe fatto questo intervento che mi hanno detto sia urgente. ringrazio anticipatamente tutti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La calcolosi sintomatica della colecisti deve essere trattata chirurgicamente, in assenza di controindicazioni l'intervento viene eseguito in laparoscopia.
L'intervento si esegue praticando dei piccoli fori, nella parete addominale, attraverso i quali si introducono gli strumenti adatti per operare l'asportazione della colecisti.
Questa viene estratta attraverso il "foro" piu ampio in sede ombelicale.
In attesa dell'intervento le consiglo di eliminare dalla dieta latte, latticini e cibi grassi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
grazie mille delle sue parole, mi chiedevo anche se l'anestesia deve essere totale o può anche essere locale. le auguro buone feste

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il tutto in anestesia generale.
Ricambio gli auguri
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com