Raffreddore perenne al mattino, catarro.

Gentili dottori,
sono un ragazzo di 27 anni, corporatura media, pratico poche ore di sport a settimana e sono un ex fumatore da ormai 18 mesi (all'epoca comunque fumavo poco ed irregolarmente).
Innanzi tutto mi scuso qualora avessi sbagliato sessione; detto questo, Vi scrivo per chiedere un prezioso consulto in merito ad un problema che mi affligge ormai da anni.
Ogni mattina mi sveglio con il solito catarro e raffreddore, che poi nel corso della giornata si attenua. Mentre al mattino è presente sia catarro in gola che muco nel naso, durante il giorno il tutto si limita ad un leggero muco che ne comporta il soffio mediamente 4-5 volte. Durante il sonno ovviamente questo muco mi disturba, portandomi a russare (con il naso) in maniera irregolare: a volte russo molto, altre russo molto meno. Rispetto a quando fumavo adesso va un po' meglio, ma ancora il problema permane.
Cosa mi consigliate?

Ho provato a fare l'aerosol, che mi ha aiutato per un breve lasso di tempo. Ho fatto dei cicli completi di penicillina e rocifin e di altri antibiotici per via orale. Ho provato anche una cura con degli antistaminici per 15 giorni, ma non ho avuto grandi risultati.

Grazie mille.

Saluti
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
Si tratta di disturbi aspecifici che possono essere interpretati solo a seguito di una visita.

Non trascvurerei, parlandone con il curante, una sindrome da REFLUSSO GASTROESOFAGEO alla base della sintomatologia.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Catania,
innanzi tutto grazie per il suo disturbo nel giorno di capodanno!

Leggendo a quali sintomi corrisponde un reflusso gastroesofageo devo dirLe che non mi ritrovo.

Difatti non avverto alcun bruciore di stomaco o alcuna acididità: solo un raffreddore che dura la prima mezz'ora del mattino con muco e catarro che poi va via lasciando un leggero muco ed un leggero catarro nel corso della giornata.


E' ovvio che nel mio caso dovrei rivolgermi ad un medico specialistico: quale tipo di specializzazione fa più al caso mio? Che tipo di specialista devo cercare?

Se ha altri suggerimenti in merito alla mia sintomatologia, non si trattenga.

Grazie mille

cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa