Linfonodo collo lato sinistro gonfio

Salve sono un ragazzo di 24 anni settimana scorsa mi sono ritrovato con un linfonodo gonfio sul lato sinistro del collo esattamente sotto l'angolo della mandibola associato a sintomi influenzali, mal di testa e stanchezza generale..ma niente febbre e niente mal di gola dopo un 5 giorni cosi sono andato dal medico che ha riscontrato proprio il linfonodo gonfio oltrettutto molto visibile e mi ha prescritto nimesulide 2 volte al giorno per 7 giorni...due giorni dopo la visita dal medico al mattino mi sveglio con il linfonodo gonfio e dolente e 38 di febbre, dolori muscolari e tremori..assunto il nimesulide come da prescrizione, tutta la sintomatologia è sparita e il gonfiore di molto attenuato..il mattino seguente punto e da capo, linfonodo gonfio e dolente..febbre a 38 (solo al mattino oltrettutto)..sono al quanto preoccupato più che per il gonfiore al linfonodo (premetto che sono senza tonsille) più per questa febbre che mi viene ogni mattina intorno alle 6/7 del mattino e per poi svanire per tutta la giornata...linfonodo è mobile e dolente e le dimensioni diminuiscono durante la giornata con l'assunzione del nimesulide..almeno cosi a me sembra..secondo voi che cosa potrebbe essere?
[#1]
Dr. Andrea Annoni Cardiochirurgo, Senologo 1k 31
Avendo eseguito una visita mi pare normale la reazione del suo "linfonodo reattivo" con il quadro clinico che descrive

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

e ci vorrà del tempo per assistere ad un suo decremento di volume.

Annoni Andrea, MD

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestiva risposta...c'è un evoluzione della sintomatologia, ora la febbre mi viene ai "classici" orari...mattino e tardo pomeriggio..ieri sera mi è salita fino a 39,1 ho deciso di interrompere l'assunzione di nimesulide in quanto sencodo me non ha senso avendo in corso una rezione del mio sistema immunitario o sbaglio?....
[#3]
Dr. Andrea Annoni Cardiochirurgo, Senologo 1k 31
E' vietato senza una visita prescrivere una terapia o consigliare di interromperla,
mi dispiace ma non si può aggiungere alcun contributo in tal senso.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per le tempestive risposte...la febbre oggi sembra essersi attenuata ho ancora qualche linea...ma il linfonodo rimane delle stesse dimensioni e lievemente dolorante...volevo chiederle,ho letto molto di linfonodi e tumori,volevo chiederle delle delucidazioni..ma si puó gonfiare un solo linfonodo? Oltrettutto quello parotideo..il mio è gonfio diametro piú o meno come una moneta da 2euro..dolorante al tatto se tiro in su il mento..e lievemente allo stato normale...nessun calo ponderale significativo..se non di mezzo chilo essendo stato a letto con febbre...mi rassicuri,sono preoccupato...sono due settimane con giovedi che è gonfio..la prima settimana non era dolente e senza febbre...all inizio della seconda settimana mi è venuta la febbre e ha iniziato a farmi male al tatoo...
[#5]
Dr. Andrea Annoni Cardiochirurgo, Senologo 1k 31
Impiega tempi anche molto lunghi un linfonodo reattivo a "sgonfiarsi"

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa