Utente
Gentilissimi, vi scrivo perchè ho un piccolo problema.
Approfittando del bel tempo, ho deciso di andare al parco e iniziare a camminare/corricchiare per perdere questi ultimi 2 kg che ho accumulato durante l'inverno e tornare al mio normopeso di sempre. In realtà è soprattutto camminata su terreno misto e OGNI TANTO 50 secondi di corsa.. di più non riesco perché mi uccido sia a livello di fiato che e soprattutto di gambe!
Quindi diciamo che su 60 minuti di attività, 50 sono di camminata e 10 di corsettina leggerissima.
Per ora ho fatto due uscite, ma in entrambi i casi ho riscontrato una difficoltà di recupero devastante: i muscoli fanno male (e ok, avendo allenamento pari a zero, ci sta) e soprattutto mi viene addosso un sonno allucinante. Ieri ho dormito tutto il giorno perché non riuscivo davvero a tenere gli occhi aperti! Inizio a stare bene solo ora!
Ma come mai succede questo? Non mi pare di aver corso la maratona di New York!
Ok che non son allenata, ok che sono un po' anemica, ma mi pare esagerata questa reazione del mio organismo.
Ah, le uscite le ho fatte tutte al mattino quando c'era freschino e a digiuno.
Grazie di cuore

[#1]  
Dr.ssa Alessandra Varotto

40% attività
8% attualità
16% socialità
ABANO TERME (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gentile Signora,

dal Suo racconto non sembra emergere niente di preoccupante.
I muscoli doloranti sono del tutto normali, ancor più se le camminate sono sporadiche e scostanti. Vede, il nostro corpo avrebbe bisogno di esercizio fisico tutto l'anno e non a spot, quando c'e' la bella stagione o quando ci sono i segni di un chilo di troppo...

Ora, quello che lei riporta (la presenza di anemia) non è cosa ininfluente sul livello di salute. Proabilmente, la spossatezza che avverte, è riconducibile a delle carenze alimentari che andrebbero "compensate". Le raccomando di integrare la sua dieta con apporti alimentari adeguati, facendosi eventualmente aiutare da uno specialista della nutrizione.

Le suggerirei ad esempio gli spinaci, che possono sopperire ai cali di energia, dovuti alla carenza di ferro. Il consumo degli spinaci dovrebbe essere accompagnato a quello di alimenti ricchi di magnesio, come frutta secca, riso integrale, lenticchie, banane, pesche, peperoni. In questo modo si riesce a regolare bene l’apparato digerente, il sistema nervoso e anche il tono muscolare.

Ultima raccomandazione:
prenda il jogging con moderazione e pianifichi le sue uscite nelle ore meno calde della giornata, avrà così il maggiore beneficio dall' attività fisica. Farà un buon sonno ristoratore e avvertirà un maggior senso di appettito.

Nel ringraziarla per essersi rivolta al servizio Medicitalia,
le porgo i migliori saluti

Dr.ssa Alessandra VAROTTO
psicologa clinico dinamica indirizzo comunità
Iscritta all'albo Regione Veneto n.7550
www.studiovarotto.com