Utente 903XXX
Gentili Dottori,
chiedo il vostro parere sulla mia “influenza”, solo per capire se si tratta di vera influenza o altra possibile patologia.
La scorsa settimana, giovedì, mi sentivo poco bene e misurata la temperatura corporea segnalava 37.3° … ho preso una compressa di ibuprofene 200 mg e non ho avuto altri fastidi.
Ciò fino a domenica sera scorsa, quando improvvisamente (nel giro di un’ora!) ho sentito i sintomi classici di una febbre alta (brividi, freddo, etc) ed infatti avevo 38.3°.
Pensando all’influenza sono ricorso ad una compressa di Tachipirina 1000mg (peso anche 110Kg e quindi so per esperienza passata che la 500mg non fa molto...).
Il lunedì mattina non avevo febbre, che è invece tornata nel pomeriggio sui 37.6°.
Martedì sera ancora 38° e pertanto sono rimasto a letto anche la mattina del mercoledì (prima invece, essendo libero professionista) sono sempre andato in ufficio.
Il mio medico mi ha prescritto Morniflu buste, in quanto lamentavo mal di gola e mal di testa associato alla febbre.
Ieri sera e oggi prima mattinata il termometro segnava 36.3°
Da mezzogiorno, invece, è risalita costante a 37.2°-37.4°. Ora sembra calare.
Insomma un’altalena!

Scrivo perché generalmente io soffro di influenza piuttosto forte, associata a tosse e placche in gola. Questa volta invece non ho alcun altro sintomo se non un po’ di mal di testa e spossatezza (anche la gola è tornata normale).
Vorrei evitare l’assunzione di antibiotici perché a causa di altri problemi nei mesi scorsi ho fatto molti cicli di cura.
Tuttavia questa “febbricola” mi causa un notevole fastidio, e mi chiedevo se poteva trattarsi di altro, visto che qualche linea di febbre indica sempre qualcosa che non va e mi pare che l’influenza stagionale, quest’anno, colpisca con febbroni alti e non in questo modo più “blando”.
Sono stato in contatto con una persona cui poi è stata diagnosticata mononucleosi, ma non so se è contagiosa o se i sintomi sono correlati.


Vi ringrazio per vostri consigli.

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

i sintomi riferiti e l'alternarsi di temperature corporee normali con quelle elevate...depongono verosimilmente per una forma virale (escluderei quella influenzale).

Si tratta, tuttavia, di un'ipotesi che dovrebbe essere confermata o meno con una valutazione clinica.


Cordiali saluti.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2] dopo  
Utente 903XXX

Egr. Dott. Marcolongo,
la ringrazio per la cortese risposta.

Ad oggi come sintomatologia non posso riferire granché, nel senso che io mi sento discretamente bene.

Da venerdì, tuttavia, ogni pomeriggio intorno alle ore 15.30-16.00, "sento" un po' di accaldamento, che coincide con una temperatura di 37.2-37.3.
Ciò si protrae sino alle ore 23.00 circa, allorquando registro il rientro nella temperatura su valori normali.

Certamente chiederò al mio MMG, ma non posso andarci sino a mercoledì (sono via per lavoro).

Non sto male, tuttavia non riesco a comprendere come ogni pomeriggio la temperatura salga sino a superare - seppur non di molto - i 37 °C

La dott.ssa, che mi ha visitato lo scorso venerdì prima che io partissi, aveva registrato solo un'infiammazione alla gola, prescivendomi azitromicina SOLO se fosse peggiorata in viaggio, cosa che non è.

Pertanto sarei restio ad assumere l'antibiotico (ne ho presi veramente tanti negli ultimi mesi per altri problemi e vorrei evitare).

Grazie per gli ulteriori suggerimenti che potrà/potrete darmi

[#3]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

sono d'accordo con Lei nel non iniziare la terapia antibiotica. Opterei piuttosto per un antiinfiammatorio da assumere dopo i pasti e per almeno 3 gg. .


Cordialmente.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#4] dopo  
Utente 903XXX

Grazie del conforto egr. Dott. Marcolongo.
Ho assunto Morniflu durante la scorsa settimana per il forte mal di gola, come mi è stato prescritto, ma non ha portato benefici sulla febbre.

Ora l'ho sospeso ed eventualmente ne assumerò un altro (ibuprofene può andar bene?) con più costanza.

Grazie ancora per i Suoi consigli

PS non ho mai assunto aspirina perché sconsigliata dal gastroenterologo per la mia esofagite da reflusso: potrebbe essere migliore per la mia situazione?

[#5]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Ibuprofene, a stomaco pieno, può andar bene.


Cordialità.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!