Utente 354XXX
Salve, ho scritto tempo fa in un'altra categoria ma mi piacerebbe sapere alcune opinioni poichè non sono convinto siano di base ansiogena. Circa 10 mesi fa per la prima volta ho iniziato a sentire la sensazione di avere qualcosa in gola. Mangiavo una caramella e tutto passava. Poi risuccedeva una volta al mese o con frequenza davvero bassa da non disturbarmi. Il medico di base imputò tutto allo stress inizialmente, mentre io gli riferivo dolori cervicali. Il disturbo intanto si faceva sempre più frequente, e durava magari 2 o 3 giorni a settimana, poi migliorava, poi tornava, poi una settimana bene, poi tornava. E via così fino all'ultimo mese dove ormai il disturbo è quasi costante e non mi permette nemmeno di uscire e vivere. Sento come qualcosa in gola, la gola stretta, sensazione che si allevia solo se metto in bocca una caramella o anche solo un pezzo di pane. Ma appena finito di masticarlo e mandarlo giù, due minuti dopo torna. L'unico modo in cui tgutto scompare è se mi sdraio o riesco a stendermi in parte. Certe volte quando sono fuori casa, non riesco a controllare il disturbo e ho forti conati di vomito senza vomitare niente se non tanta saliva..si placano solo se metto in bocca una caramella e sono costretto ad andare a casa a sfraiarmi. E' solo camminando o stando seduto che il problema si presenta. Quando mangio non sento questo problema, deglutisco senza nessun problema, sia liquidi che solidi. Bevendo a volte sento come se qualcosa di denso rimane in gola, ma credo sia solo una sensazione mia. Non ho mai avuto disturbi come mal di stomaco e problemi digestivi. Ora mi spavento un pò, perchè leggo che sintomi di tumori all'esofago causano conati di vomito a vuoto. Questa sensazione in gola mi sta distruggendo psicologicamente, il mio medico proprio perchè questo disturbo in alcuni periodi è andato e poi sparito e poi ritornato esclude qualsiasi causa fisica. Ho anche eseguito una ecografia del collo e tiroide e tutto era regolare. Quel che chiedo è, è possibile che la causa e questi sintomi possano portare a questo? Ho 21 anni e mi spaventa molto pensare ad una cosa del genere..
La gastroscopia la metto fuori discussione perchè è un esame che non farò mai, mi spaventa troppo. Preferisco una RMN se proprio necessario. E' possibile che sia qualcosa di grave? Oppure è più probabile un esaurimento nervoso? Sono un soggetto abbastanza ansioso, e in mezzo alla gente i sintomi peggiorano.Visto che questi conati a vuoto mi stanno davvero stancando, oltre a farmi andare in panico in mezzo alla gente e limitandomi la mia vita. Leggevo su un altro consulto di edema della regione eritenoidea da MRGE. Non so davvero più quale possa essere la causa.. Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> Quando mangio non sento questo problema, deglutisco senza nessun problema, sia liquidi che solidi. <<

Questo significa che non esiste alcun problema esofageo....


>> Sono un soggetto abbastanza ansioso, e in mezzo alla gente i sintomi peggiorano.<<

Questo fa propendere per un problema ansiogeno....


>> Leggevo su un altro consulto di edema della regione eritenoidea da MRGE<<

Un reflusso potrebbe dare un sensazione di fastidio alla gola e per saperlo bisognerebbe provare, d'accordo il suo medico, una terapia antireflusso.

Altra causa potrebbe essere un difetto di masticazione (otturazione anomala, ecc.)


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Grazie per la sua opinione dottore.
Cosa intende per difetto di masticazione? Può davvero portare a conati di vomito a vuoto?
In ogni caso, assumo cipralex 10mg da 6 giorni (dopo 7 giorni a 5mg) e ancora nessun effetto positivo. Ma credo che i giorni da 5mg non contino nelle famose 2-3 settimane di trattamento.
Una cosa che ho notato, è che a casa il problema è minore, cioè non devo continuare a mettere una caramella in bocca per evitare conati, mentre appena esco di casa si.
Per quanto riguarda eventuali possibili reflussi, assumo pantoprazolo 40mg da 20 giorni e non ci sono stati miglioramenti quindi credo si possa escludere anche il reflusso, corretto?
Problemi a livello cervicale o faringo/laringeo li escluderebbe?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si può escludere quindi il reflusso. Per il probema masticazione/deglutizione legga l'articolo al link:


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-il-nodo-alla-gola-il-bolo-isterico-e-sempre-isterico.html


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 354XXX

Ho fatto visite odontoiatriche l'anno scorso, inoltre ho portato l'apparecchio fino ai 18 anni (3 anni fa). Ho sempre avuto la bocca un pò stretta ma a parere del mio dentista il problema si è risolto. Comunque andrò a breve a fare una visita per escludere anche questo fattore.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, ma si rivolga ad uno specialista in "Gnatologia".


Auguroni


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 354XXX

Lo farò assolutamente, grazie dottore.

[#7] dopo  
Utente 354XXX

Una domanda, tutto ciò non può essere causato anche da eventuali allergie o problemi neurologici? O la cervicale? Anche se tutto mi fa pensare a problemi ansiogeni sinceramente.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di no .....


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 354XXX

Ottimo grazie. Vedrò se fa effetto cipralex e poi farò la visita da lei suggerita. Grazie ancora

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla. Si figuri.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 354XXX

Salve ancora, mi scusi ma mi è venuta in mente una cosa. L'anno scorso a marzo fui operato di pneumotorace, e dopo l'operazione ricordo avere poca voce e dolore alla gola per 1-2 giorni. E' possibile un trauma da intubazione con sintomi che si sono presentati gradualmente un anno dopo? O è completamente da escludere? Grazie in anticipo!

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'intubazione potrebbe dare dei granulomi alla corde vocali/aritenoidi, ma non il suo disturbo.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente 354XXX

Moltto bene grazie, mi ha davvero chiarito ed aiutato!

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É stato un piacere.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente 354XXX

Salve dottore, la aggiorno sulla situazione. 3 giorni fa fino a ieri sono stato relativamente bene, il che mi faceva pensare che cipralex fosse la cura corretta. Ma da ieri è ricomparso, non ho avuto conati ma è comunque fastidioso e passa solamente sdraiandomi. Inoltre la cosa che noto è che ho un costante dolore (da mesi proprio da quando ho questi sintomi..non so se sia coincidenza), al centro del collo verso destra, parte dall'altezza dell'orecchio fino alla clavicola. Può essere un qualcosa che comprime un fascio di nervi? Non ho più risposte altrimenti a questi sintomi..e con me un altro paio di persone con disturbi simili.

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla che possa comprimere i nervi. Ovviamente via web è difficile dare risposte sul dolore ....



Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente 354XXX

Certamente. Pensavo ad un ernia o a qualcosa a livello cervicale che potesse indurre questo fastidio. Attenderò ancora 10 giorni per la risposta del cipralex e poi farò la visita da lei suggerita. Se le va la posso tenere aggiornata. Grazie ancora!

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Mi aggiorni.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 354XXX

Salve, rieccomi dunque. Negli ultimi 10 giorni il disturbo è più lieve e riesco a condurre una vita abbastanza normale, anche se comunque devo tenermi dietro una caramella se peggiora un pò. Ma non ho più avuto conati. E' 1 mese esatto a piena dose di cipralex (10mg), spero che sia questa la cura e che non sia questa la massima efficacia...nel caso il disturbo non scompaia o migliori ancora nelle prossime 2 settimane magari dovrei aumentare la dose accordandomi e chiedendo al mio medico di base, che ne pensa?

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si. Potrebbe aumentare la dose parlandone con il suo medico, ma reputo che il 10mg sia una buona opzione,


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Utente 354XXX

Ok, aspetterò altri 10 giorni per vedere se migliora ancora e in caso parlerò col mio medico per aumentare la dose, spero sia finalmente la cura corretta! La terrò aggiornata appena ho sviluppi, la ringrazio ancora.

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente 354XXX

Salve. Non ho notato altri miglioramenti, anzi un lieve peggioramento negli ultimi giorni. Ho parlato col medico di base il quale mi ha detto di aumentare la dose da 10 a 15 e di parlarne di nuovo tra 15 giorni. Se la cura non dovesse funzionare non so davvero più cosa cercare!

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Speriamo bene. Mi aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente 354XXX

Salve dottore, ormai sono 3 settimane e mezzo a 1 pastiglia e mezzo ovvero 15mg. Riesco a vivere abbastanza bene però ogni tanto quel fastidio torna, e quando torna ovviamente è fastidioso dover frugare nelle tasche per una caramella per farlo passare...
Lei eseguirebbe una RMN del collo? Mi hanno parlato di allineamento non perfetto delle vertebre e qualcosa che irrita un nervo..

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É un'indicazione che dovrebbe concordare con il suo medico.......

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it