Cervico-artrosi e sintomi.

Buonasera, scrivo per un parere secondario a quello del mio medico. Ho 33 anni, dal 2007 soffro di una sintomatologia che ha avuto un esordio aggressivo con remissione completa per poi tornare in forma diversa. Ho iniziato ad avvertire forti dolori alle braccia e alle gambe, una sorta di impulso che corre attraverso i muscoli con sensazione di bruciore accompagnato da sporadiche fascicolazioni in diverse parti del corpo e da una sensazione di freddo interno alle gambe. Feci alcuni esami ma senza risultati. La forma acuta è durata circa un anno, ogni giorno. Successivamente sono stata bene per due anni, quindi ho anche smesso di fare indagini. Poi è iniziata una diversa sintomatologia che dura ancora oggi. Si manifesta come dei risvegli problematici in cui sono paralizzata da un dolore acuto e bruciante a collo, spalle ed entrambe le braccia, fino a metà schiena (cosa che mi costringe a letto per 3, 4 giorni. La terapia è stata tutte le volte siringhe di muscoril + voltaren, l'ultima volta invece (con il cambio del medico) siringhe di cortisone. Poi c'è una sintomatologia minore e saltuaria: infiammazione di tutta la colonna quando porto il mento al petto, un mal di testa che prende tutta la testa (da due mesi), parestesie piuttosto estese alla colonna vertebrale e alla testa indolore ma fastidiose, qualche volta alle dita della mano sinistra, raramente anche alla guancia sinistra ma molto brevi (secondi). Vertigini forti e improvvise ma brevi, dolori intensi e brevi alle ginocchia, al malleolo, alle dita di mani e piedi. Piccole e brevi fitte ai bicipiti. Una cosa molto strana invece è una microscopica contrazione - indolore - del labbro sx inferiore e del fianco sinistro (a riposo). Convivo con questa sintomatologia più o meno pacificamente ma sapere di cosa si tratta forse mi aiuterebbe. Il nuovo medico mi ha prescritto alcuni esami per i dolori alla colonna. Lo studio radiografico del rachide cervico-dorsale mostra rettificazione della normale lordosi del tratto cervicale con inversione a livello C5. Si apprezzano modesti iniziali segni di cervico-artrosi. Spazi intersomatici conservati. Il mio medico non conosce tutta la sintomatologia, in quanto essendo io una persona tendenzialmente negligente ho dimenticato di esporre tutta la sintomatologia inclusi gli aspetti "indolore". Da giugno ho scoperto di avere una forte anemia, i cui valori sono i seguenti: globuli bianchi 7,49 - globuli rossi 4,72 - emoglobina 10,5 - ematocrito 33,4 - MCV 70,8 - MCH 22,2 - MCHC 31,4 - RDW 17,3 - piastrine 355 - MPV 9,9 - sideremia 15 - capacità ferro legante 427 - ferritina 2,6. Sto assumendo ferrograd due compresse al giorno, e acido folico, una al giorno. Lunedì ho - in ogni caso - appuntamento con il medico. La mia domanda è una in particolare: i risultati di questi esami possono spiegare la sintomatologia?

Mi scuso per la lunghezza del messaggio.
Grazie in anticipo.
M.
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,6k 1,2k 77
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa