Utente
In data 29/0572014, mia moglie di anni 47 effettuava una visita ginecologica di routine e relativo Pap test. Dalla ecografia effettuata dalla ginecologa, risultava:
“ utero regolare per forma e volume, ecostruttura disomogenea, endometrio irregolare con piccola area iperdensa (polipo) 1,3 cm.
Si consiglia isteroscopia
Annessi? (grafia poco chiara) bilateralmente nella norma.
N. B. fibromi invariati.”
Dopo questo esito, prenotammo ambulatorialmente, intervento di isteroscopia operativa con esito istologico presso il Policlinico di Bari, da effettuarsi in data 23/07/2014.
Una ventina di giorni prima dell’ intervento stabilito, la ginecologa ci comunicava che l’esito del Pap test era tranquillizzante e che ci avrebbe dato la relativa diagnosi scritta quando, dopo l’intervento isteroscopico, saremmo andati da lei con l’esito del relativo esame istologico.
Sfortunatamente, mia moglie poco prima dell’intervento; esattamente tre giorni prima del giorno programmato, ebbe il ciclo mestruale (non previsto). Informò di quanto avvenuto il reparto di ginecologia del Policlinico il quale le comunicò che se il flusso non fosse stato abbondante si sarebbe potuto procedere ugualmente.
Il giorno 23, mia moglie si recò in reparto dove le fu praticato l’intervento in quanto il flusso era minimo:
“ Vagina: normale
OUE: normale
Canale Cervicale: normale
OUI: normale
Utero: antiverso
Cavità uterina: Si osserva polipo endometriale (circa 5mm)della parete postero- laterale di destra – polipectomia totale con versapoint- twittle?( grafia non chiara)
Endometrio: proliferativo
Ostio tubarico destro: normale
Ostio tubarico sinistro: normale
Si consiglia controllo clinico al ritiro dell’esame istologico.
Si consiglia isteroscopia di controllo tra due mesi.”
Pochi giorni dopo, ritiravamo il referto istologico:
“ Materiale in esame : polipectomia endometriale

Notizie cliniche: Polipo endometriale
Reperto Macroscopico: due frammenti polipoidi del diam max di cm. 1.2 e cm 0.2
Diagnosi: Neoformazione benigna polipoide della mucosa endometriale a struttura fibro-ghiandolare e cistica.”

Con il precedente esito ci siamo recati dalla ginecologa, la quale ci ha dato il referto del Pap test:
“ data prelievo /29/05/2014
Esocervicale
Endocervicale
Classe sec. Papanicolaou II

Validità del campione:
Adeguato –Subottimale
Cellularità scarsa
Altro: Cellule metaplasiche immature


Ripetizione prelievo: Controllo dopo polipectomia
Raccomandazioni: si consiglia controllo ai sei mesi.

Dottore, possiamo stare tranquilli? C’è collegamento tra esito del Pap test e risultato dell’isteroscopia o sono due cose non hanno nesso tra loro? Perché sono necessari controlli a sei mesi? Cosa sono queste cellule metaplasiche nel Pap test che a informarsi su internet fanno un po’ preoccupare?
Ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.
Saluti.

[#1]  
Dr. Silvia Lovergine

28% attività
16% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Sono due cose distinte tra loro. L'esame istologico ha caratterizzato la natura del polipo asportato che è del tutto benigna ma vanno ripetuti controlli routinari in quanto sono soggetti a ri formarsi. Per quanto riguarda il pap-test test questo analizza le cellule della cervice uterina e il referto di per sé non desta preoccupazione ma è compatibile con un po di infiammazione e pertanto va ricontrollato.
Dr. Silvia Lovergine