Dolore Intercostale

Salve gentili dottori,
Sono alcune settimane ormai che avverto un fascio al petto, sulla parte sinistra nell'area dove è situato il cuore. A volte è un prurito, a volte sembra una puntura e quando è cosi dura per circa 30 sec. Ho 22 anni e soffro di attacchi di panico, in questo periodo sono aumentati e ne ho almeno uno al giorno, anche se lieve. Potrebbe essere una cosa che dipende da quest'ultimi? Sono andato anche dal cardiologo per un controllo, dopo un ecocuore mi ha detto che il cuore è perfetto e anche la pressione sanguinea, mi ha sentito anche i polmoni e ha detto che stavano bene. Mi ha detto anche di non preoccuparmi per questo fastidio che non è niente. Capite bene che per una persona con attacchi di panico, avere questi dolori condiziona molto, specie dal punto di vista psicologico. Assumo valeriana per i momenti più agitati e ora sto prendendo l'abitudine di prendere una tisana calmante la sera prima di andare a dormire. Ho perso mio nonno due settimane fa, quindi il mio umore è ai minimi storici. Quindi mi rimetto a voi per un consiglio e per cosa posso avere, ripeto i dolori li avverto circa 10 volte al giorno. Dormo male, e in questo periodo, sto facendo una vita molto sedentaria: letto, scrivani, divano. Sono giorni che mi dico di andare a correre per scaricarmi un po, ma non sapere cosa mi causa questo fastidio mi sta condizionando tantissimo. Spero riusciate a darmi qualche delucidazione su questo fastidio.
Grazie
[#1]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Medico di continuità assistenziale, Biologo nutrizionista 343 22 6
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile utente,
se lei ha effettuato una visita cardiologica ed è tutto risultato nella norma,non deve preoccuparsi di mali peggiori,tuttavia a seguito del suo abbassamento del tono dell'umore e della scarsa qualità del sonno correlato, vuoi per cause personali (la recente perdita del nonno),vuoi per motivazioni di altra natura a noi sconosciute, non escluderei di consigliarle un percorso cognitivo comportamentale, ne parli col suo curante !Cordialità!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa