Utente 325XXX
Salve, volevo parlarvi di ua situazione che mi ha allarmato parecchio. Ieri sera mentre parlavo con una persona ho deciso di sedermi e dopo qualche secondo all'improvviso sentivo le voci delle persone sempre più lontana come se qualcuno avesse abbassato il volume, mi sentivo come in una bolla, ovattata e contemporaneamente una sensazione bruttissima alla testa con un senso di pressione come se qualcunodall'interno me la stesse gonfiando accompagnato dal tipico rumore di un gonfietto (come quello della pompetta quando viene stretta per misurare la pressione) questa sensazione é durata poco ma mi sentivo msorire..ho avuto molta paura. Sono una ragazza di 23 anni un mese fa feci ecocardiogramma e stavo bene, perché sono una ragazza ansiosa e mi controllo spesso. Ho pensato potessere essere ansia o qualcosa legata alla cervicale siccome ne soffro ma poi ho pensato che si potesse trattare anche di un ictus. Ieri sera ho misurato sia battiti che pressione ed era tutto perfetto. Mi aiuti, ho davvero tanta paura. Grazie per l'attenzione.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
IL quadro che lei descrive è compatibile con un attacco di panico.
Ma anche con un episodio presincopale.
Occorre pertanto escludere cause organiche prima di spostare l'attenzione sul DAP
Intanto potrebbe essere di estrema utilità un Holter ECG/24h, per valutare la sua attività elettrica cardiaca. Specialmente quella notturna.
Di primo livello utile un Ecocolor doppler dei TSA che tuttavia fornisce solo informazioni molto parziali sul circolo vertebro - basilare ma abbastanza probative sullo stato del circolo carotideo.
Nel caso di alterazioni bisognerà ricorrere alla RM angio o alla TC angio, preferibile perchè fornisce informazioni sulla parete e non la desume dal flusso ma dalle scansioni ricostruite al computer e che può essere "tirata" fino al circolo intracranico che, con l'angio RM, necessita invece di un esame separato o della bobina testa - collo, con tempi di acquisizione immagini più lunghi.
Utile infine la valutazione dell'emocromo, del pattern del ferro (sideremia e ferritina) degli elttroliti e della funzionalità renale ed epatica.
Ma di tutto questo deve parlare con il suo medico curante che ha il privilegio, a me non concesso , di poterla visitare.
Faccia sapere se vuole.
Cordilalità,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Grazie per la risposta. Sono molto in ansia, ho il terrore di queste cose in piu' ho uno strano mal di testa da una settimana.. l'episodio che le ho descritto risale a due tre settimane fa. L'holter l'ho fatto che mesi fa ed era tutto apposto apparte qualche extrasistole non rilevante visto che sono ansiosa e soffro di gastrite ..il referto l'ho fatto controllare anche e un aritmologo e mi ha confermato che era tutto nella norma e stavo bene dopo un mese ho fatto anche un ecocardiogramma anche questo risultato perfetto ..come le ho detto sono molto ansiosa e mi controllo spessissimo. In questo periodo sono molto stressata..ho paura che possa succedermi qualcosa. Lei crede che sia molto probabile che questa cosa che le ho descritto sia qualcosa di brutto ? Mi consiglia di fare una tac al cervello ? Non so se puo' servire ma misuro tutti i giorni la pressione ed è sempre buona.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Una cefalea, che riferisce adesso, può avere differenti etiologie: nel suo caso mi sembra che ci siano tutti gli elementi telematici per pensare ad una cefalea muscolo - tensiva.
Specie se a casco con senzazione di stiramento muscolare.
Ma di più, oltre ai consigli dati e in parte già attuati, per via telematica non posso dirle. Misurare la P.A. ogni giorno non è utile.
Perciò si consulti con il suo curante per valutare la opportunità di una visita Neurologica.
Faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 325XXX

E se si è trattato di un TIA o di una presincope potrei morire se non faccio gli esami da lei elencati in tempo ? Lei le sa che vada bene come esame una tac al cervello ?

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Se deve fare una diagnostica per immagini faccia una RM encefalica con angio RM del circolo intracranico, prima e dopo somministrazione di contrasto paramagnetico.
Non prenderà radiazioni e avrà una quantità di informazioni molto più specifiche e chiare della TC.
Chiaramente ne parli con il curante.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 325XXX

Scusi ancora se la disturbo ..ho detto a mio padre di prenotare la visita con un neurologo come mi ha lei suggerito. Purtroppo sono preoccupata per un altro sintome che mi è appena comparso. Ho uno strano torpore alla gamba destra localizzata soprattutto al piede e al polpaccio lo sento come se fosse gelato e come se contemporaneamente avessi delle vampate anche il braccio destro lo sento un po' strano. Che dice aspetto la visita oppure mi reco immediatamente al pronto soccorso ?

[#7] dopo  
Utente 325XXX

Il neurologo ha detto che non puo' visitarmi prima dell'11 Ottobre ..secondo lei é troppo tardi ? Domani mattina andrò a farmi le analisi del sangue ..effettuero' un ematoma completo controllero' colesterolo glicemia elettroliti sideremia ferritina omocisteina pt e ptt devo aggiungere qualche altra cosa ?

[#8]  
44918

Cancellato nel 2018
Non posso dirle io cosa deve aggiungere.
Perchè immagino che il suo curante sia in grado di valutare da solo ciò che deve controllare.
Una routine completa comprende l'emocromo e il pattern del ferro, quello lipidico, la valutazione della funzionalità renale ed epatica.
Indagini specifiche vanno prescritte dopo la visita che io non posso eseguire.
In quanto al neurologo, un mese di attesa mi pare eccessivo.
Tra l'altro leggo ora il nuovo sintomo alla gamba.
Forse è il caso che si rechi al P.S. dove un neurologo la vedrà certamente.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#9] dopo  
Utente 325XXX

Gentile dottore sono appena uscita dal pronto soccorso mi hanno fatto visita neurologica e tac all'encefalo. Era tutto apposto e mi hanno detto che la mia cefalea é causata da stress emotivo e ansia e secondo loro anche la sensazione di freddo alla gamba ma per tranquillizarmi mi hanno consigliato di fare un ecodoppler alle gambe per vedere la circolazione. Comunque andrò a fare un'altra visita e domani le analisi del sangue. Secondo lei posso un po' tranquillizarmi ?

[#10]  
44918

Cancellato nel 2018
Beh mi pare che debba per forza tranquillizzarsi.
Si goda la giornata!
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#11] dopo  
Utente 325XXX

Grazie per la sua gentilezza e disponibilita' ma il mio dubbio era sul fatto che comunque la risonanza magnetica é più precisa soprattutto quella con il mezzo di contrasto ..forse se ci fosse stato qualcosa la tac non sarebbe stata in grado di individuarla.. Non so non mi sono ancora rasserenata ..Non sono convinta che sia solo una cefalea dovuto a stress emotivo o ad uno stato ansioso.

[#12]  
44918

Cancellato nel 2018
Signora la TC se non è letta da un asino esclude patologie emorragiche ed espansive ed è l'unico esame eseguibile in urgenza in P.S.
Quindi è evidente che non ha nè un tumore al cervello nè un ematoma intracranico e che la cefalea non dipende da queste cause.
Indubbiamente la RM con mdc è il gold standard per lo studio dell'encefalo: ma anch'essa deve essere fatta ad arte da un tecnico dietro il quale ci sia materialmente il neuroradiologo a controllare.
Io fossi in lei sarei tranquillo e sereno. Forse è proprio il caso che cominci a pensare di curare l'ansia da uno specialista.
Arrivederci,
Dott. Caldarola.

[#13] dopo  
Utente 325XXX

Si dottore sicuramente valutero' una visita psicologica ma se si fosse trattato di un ictus non si sarebbe riscontrato, se non erro dalla tac si puo' vedere solo se c'e' un tumore o un'aneurisma

[#14]  
44918

Cancellato nel 2018
Signora,
ma che cosa sta dicendo?
Dove ha letto queste falsità?
Alla fine non so che dirle: ognuno è libero di credere quello che vuole. Lei compresa.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#15] dopo  
Utente 325XXX

" la maggior parte dei Pazienti, nell’arco di questo periodo precoce di tempo dopo l’insorgenza di sintomi hanno un qualche grado di penombra ischemica cioè di tessuto ipoperfuso ma non ancora danneggiato irreversibilmente e che quindi possono beneficiare di tale terapia riperfusionale. Tuttavia le alterazioni tipiche di questo tipo di patologia spesso non sono identificabili nelle fasi precoci durante le quali l’esame TAC può risultare del tutto negativo per la presenza di aree di penombra ischemica che non sono visibili con la TAC standard senza mezzo di contrasto. " oppure ho letto che in ictus si sarebbe visto dopo 24 48 h per questo mi sono preoccupata.

[#16]  
44918

Cancellato nel 2018
Signora,
la medicina si fa sul "campo".
Se Lei ritiene con qualche lettura da internet o da qualche libro di poter gestire la sua salute, allora la gestisca.
Nessuno glielo vieta.
Purtoppo la RM non rientra negli esami di urgenza: ci sarà un motivo. Non crede?
Ciò non toglie che lei possa farla privatamente, ovviamente con mezzo di contrasto, ma deve avere una prescrizione anche bianca di un medico.
Spero che poi non accampi dubbi sulle sequenze che le verrebbero acquisite e sulla validità diagnostica dell'esame.
Con questo la saluto cordialmente,
Dott. Caldarola.


[#17] dopo  
Utente 325XXX

Mi dispiace che lei usi questo tono non sto mettendo in dubbio cio' che dice anzi proprio perché mi sono fidata di lei sono andata al pronto soccorso e ho fatto come mi ha detto. Purtroppo sono ansiosa e mi creda non è bello a 23 anni pensare e parlare già di queste cose, la ringrazio comunque del tempo che ha impiegato per prestarmi attenzione e mi scusi se l'ho infastidita.

[#18]  
44918

Cancellato nel 2018
Se lei non crede a quello che le dico e continua ad asserire che la sua TC non la tranquillizza,mi fa copia e incolla di un virgolettato, quando io le dico si goda la giornata e stia serena, mi pare che di me si fidi poco quanto niente.
Non conviene su questo?
Saluti,
Dr. Caldarola.

[#19] dopo  
Utente 325XXX

Le ho solo fatto presente da cosa nascevano i miei dubbi visto che magari ho pensato che nella tac non si potesse vedere qualsiasi cosa come per esempio avviene in maniera più dettagliata con la risonanza magnetica con contrasto, ma ciò non significa che ho messo in dubbio quello che lei dice. Ho pensato semplicemente magari ho qualche altro tipo di problema che non e' riscontrato nella tac in quanto limitato nel conoscere determinate informazioni.

[#20] dopo  
Utente 325XXX

" Se deve fare una diagnostica per immagini faccia una RM encefalica con angio RM del circolo intracranico, prima e dopo somministrazione di contrasto paramagnetico.
Non prenderà radiazioni e avrà una quantità di informazioni molto più specifiche e chiare della TC. " queste sono le sue parole da qui é nato il dubbio penso sia lecito. Non era mia intenzione farle capire che non mi fidavo di quello che diceva o che dubitavo della sua professionalita'.

[#21]  
44918

Cancellato nel 2018
Signora,
per concludere questa lunga discussione, che sta diventando anche noiosa per chi legge: io non rinnego le mie parole e le confermo che, se deve scegliere in elezione tra una TC del cranio e una RM dell'encefalo, la RM dell'encefalo con mdc e angio del circolo intracranico sicuramente fornisce informazioni più dettagliate, perchè l'esame è basato su una metodica completamente diversa.
Quindi quando deciderà di fare una RM la faccia pure.
E' evidente che le nuove TC, che permettono ricostruzioni coronali e sagittali, oltre che le classiche assiali, consentono uno studio rapido, come deve essere in P.S. di un cervello e con una accuratezza ottimale.
Lei ha avuto il disturbo il 27/08 e ha fatto la TC ieri: permette che io le faccia notare che se avesse avuto un ictus o ischemico o emorragico si sarebbe visto senza alcun dubbio? A maggior ragione un tumore?
Le dico altresì che per lo studio dei distretti vascolari la TC fornisce informazioni qualitativamente superiori alla Angio RM, perchè nella prima, in soldoni, viene esaminata la parete del vaso nella seconda le immagini vascolari vengono ricostruite desumendole dal flusso ematico.
Queste cose può saperle un medico, un tecnico di radiologia, ma non una paziente che si ostina a essere preoccupata quando ha una TC che dovrebbe rassicurarla.
Se lei, come dice avesse avuto fiducia in me, anzicchè postarmi il virgolettato mi avrebbe chiesto: "dottore che dice posso stare tranquilla o è meglio che faccia la risonanza?" e la risposta sarebbe stata "stia tranquilla e programmi una RM con tutta calma perchè non vi è urgenza nè impellenza."
Ciò è quanto le ribadisco.
Capisco la sua ansia, ma se non riesce a contenerla forse è meglio curarla.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.