Utente
Buonasera. La notte tra il 29 e il 30 giugno ho avuto una sorta di svenimento notturno, durante il quale mio marito e mia madre mi parlavano ma io ero letteralmente 'assente' . Al mattino però avevo una sorta di stomatite che è durata nemmeno 2 giorni. Abbiamo contattato subito un neurologo (da piccola ho avuto due singoli episodi di crisi epilettica ma da più di 10 anni ho terminato la cura e non si sono mai ripresentate) che mi ha prescritto elettroencefalogramma e rivotril . Il medico di base concordava. Ho fatto l'elettroencefalogramma sia sveglia che dormendo ed è normalissimo. Ho tolto quindi anche le rivotril. A distanza di poco più di 2 mesi si è ripresentato lo stesso episodio, identico! Escluso il lato neurologico, può essere un intolleranza alimentare ??? Lo sospetto per via della strana stomatite che si è presentata in entrambi gli episodi ma è durata pochissimo. .

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Non c'è nessuna relazione tra la stomatite che riferisce e i suoi episodi neurologici.
Si tratta di verificare se gli stessi non abbiano origine cardiogena.
Perciò oltre ad un Ecocardiogramma le consiglio anche un Holter ECG /24h che ci darà informazioni sulla sua attività cardiaca durante la notte.
In quanto alle assenze (secondo il neurologo sono tali): mi permetto di dissentire, perchè io le avrei consigliato, oltre all'EEG anche una RM encefalica con mdc e studio in angio RM del circolo cerebrale.
Ovviamente lei segua quanto le è stato consigliato da chi l'ha visitata e se vuole parli con il suo Curante degli esami cardiologici menzionati.
Faccia sapere se vuole.
Cordialità,
Dott. Caldarola.