Estratto di Polline di Segale

Gentilissimi Dottori, ho una domanda da porvi in merito all' utilizzo di alcuni integratori che il mio Urologo mi ha consigliato di prendere per cercare di risolvere una prostatite che ormai mi porto dietro da qualche mese.
Dovrei prendere un integratore che si chiama Deprox500 il cui principio attivo è l' Estratto di Polline di Segale, oltre a vitamine del gruppo B e acido folico, ma ancora non l' ho fatto perché ho un po' paura di una reazione allergica. Dico questo perché, durante il periodo primaverile, soffro della classica allergia ai pollini che si presenta con i sintomi tipici, quali starnuti, naso che cola e occhi arrossati. Il mio dubbio riguarda proprio questo: secondo voi è possibile che prendere un integratore che contiene Estratto di Polline possa causare una reazione allergica essendo io, appunto, allergico al polline? Come posso fare per capire se posso prenderlo in tranquillità? C'è da dire che oltre questo tipo di allergia di tipo "inalatorio" non ho mai sofferto di altri tipi di intolleranze, per esempio al cibo. Insomma, mangio tranquillamente di tutto.

Ho letto che gli estratti di polline, i cosiddetti Flowers Pollen Extract, sono sicuri in quanto la lavorazione per ottenerli elimina ogni tipo di allergene.
Cmq, se poteste rispondere alle mie domande per cercare di fare più chiarezza a queste mie domande, ve ne sarei grato.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Che lei sia allergico ad alcuni pollini non significa che sia allergico al polline di Segale. Verifichi se può a quali pollini è allergico, dovrebbe avere l'apposita scheda.
In più come lei ha letto durante il processo di lavorazione i pollini vengono resi il meno allergenici possibile.
Verosimilmente, dunque, lei può assumere l'integratore che le è stato prescritto senza timori di incorrere in reazioni allergiche.
Quand'anche queste si verificassero sarebbero di lieve entità e facilmente gestibili con la sospensione dell'integratore stesso.
Mi faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dr. Caldarola.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Le prove allergiche le feci molti anni fa ormai, ma ricordo che risultai sensibile alle un po alle graminacee. Sicuramente sarebbe il caso di ripeterle per verificare con certezza questa cosa anche se, le ripeto, dal punto di vista alimentare non ho particolari intolleranze, se non qualche arrossamento del viso qualche vota quando bevo gli alcolici. Comunque non vorrei aspettare troppo prima di prendere il Deprox500 e quindi le chiedo se, magari, ci sono delle prove che posso fare per capire. Ad esempio, se prendessi mezza pasticca crede che possa essere utile per capire, prendendone una intera la volta successiva?? O mi consiglia di fare prima le prove allergiche?

Grazie mille per il suo tempo.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Prenda mezza compressa: se avrà purito o eruzioni cutanee sarà evidente che è allergico al polline di segale.
Diversamente faccia la cura come prescritta.
Se vuole mi faccia sapere.

Buona giornata,
Dott. Caldarola.

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa