Utente
Buonasera, è da Dicembre che non sto molto bene. E' iniziato con un malore in autostrada a inizio Dicembre, all'improvviso mi si è oscurata la vista, vedevo male la strada, ho avuto proprio la sensazione di star perdendo i sensi e mi sono dovuta fermare (prima di questo episodio mi era già capitato di sentirmi debole e avere giramenti di testa, qualche anno fa mi capitava proprio di svenire ma in quel caso mi trovarono l'anemia, e anche quando ho l'influenza svengo spesso). Per tutto il mese di Dicembre ho continuato ad avere giramenti di testa, a volte lievi, a volte più forti, e mi è iniziata a venire un po d'ansia quando mi trovavo al volante, una cosa leggera, però per sicurezza la macchina la prendevo solo per andare al lavoro. Ho fatto l'emocromo ed era regolare, la glicemia era bassa ma comunque nei valori, anche se al limite (mi è sembrato strano perché di zuccheri ne mangio anche troppi e poi le analisi le ho fatte in periodo natalizio dove ho mangiato ancora di più), il TSH era normale, ho fatto anche eeg e visita neurologica ma non è uscito nulla. A gennaio poi sono stata sempre peggio, ho iniziato a soffrire d'insonnia e dopo qualche notte senza sonno è arrivata anche l'ansia più forte, non era costante e non ho mai avuto veri e propri attacchi di panico, ma almeno una volta al giorno mi veniva questa sensazione di irrigidimento, nervosismo e fame d'aria. La dottoressa mi ha prescritto il Trittico gocce 60 mg/ml (15 gocce 3 volte al giorno e 60 la sera prima di dormire), le prendo dal 20 gennaio circa, e ho iniziato a fare psicoterapia, anche se non credo di avere problemi mentali e la mia vita va bene. Con le gocce ho ricominciato a dormire regolarmente e non ho più avuto episodi d'ansia, però continuo ad avere i giramenti di testa, le vertigini e una forte debolezza, non riesco a concentrarmi e perdo spesso l'attenzione. Ci può essere qualche altra causa medica che può provocare questi sintomi? Ho letto su internet che potrebbe trattarsi di carenza di vitamine, magnesio o ferro, è vero? La mia dottoressa è un po dura a rilasciare altri esami, secondo voi che altri controlli dovrei fare?

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
se la RM dell'encefalo è stata completata con iniezione di mdc paramagnetico ed è stato eseguito uno studio delle rocche petrose e dei condotti acustici interni con esito negativo, è evidente che non si tratta di un problema neurologico. Vale lo stesso per le strutture della base cranica.
Volendo può eseguire un color doppler per verificare i TSA e che il flusso nelle vertebrali sia ortodromico e regolare.
A me pare, con i limiti della distanza, che lei irrigidisca la muscolatura del collo con ciò stimolando propriocettori in tale sede presenti che possono dare una sgradevole sensazione di disequilibrio o di sbandamento.
Della terapia con Trittico ha avuto ampi lumi dalla sezione Psichiatrica di questo Sito: se gradisce posso spostare il consulto per un aggiornamento.
Anche se sarebbe bene che ne parlasse vis a vis con uno Psichiatra e non conosco se la dott.ssa a cui si riferisce sia il suo Psichiatra o il medico di base.
Anche perchè non comprendo in una giovane donna l'uso del Trazodone.
Infine è necessario che lei escluda di essere anemica con esami ematochimici che comprendano un emocromo completo, ferritina e transferrina e la valutazione della finzionalità renale ed epatica, con particolare riguardo per gli elettroliti.
Se la Dott.ssa è dura a prescrivere la cambi o la induca ad ammorbidirsi.
Un medico deve essere fermo nelle sue dedisioni ma non ottuso.
Mi faccia sapere, se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Sisi per quanto riguarda il Trittico ho ricevuto molte informazione nella sezione psichiatria, e direi che sta funzionando perchè l'ansia non c'è più e sto anche dormendo parecchio, oggi ho anche ripreso a guidare la macchina anche se cerco di non allontanarmi troppo finché non mi passano questi giramenti di testa e non sono sicura al 100% che sia davvero tutto psicologico. Perché dice che il Trazodone non è indicato? Il Trittico me lo ha prescritto una psichiatra dicendomi che era un farmaco che non creava assuefazione e dipendenza, ma non sono in cura da lei, sono andata solo per un consulto e me lo ha prescritto, da allora ci siamo sentite solo telefonicamente per il dosaggio...comunque durante la visita neurologica non mi hanno iniettato nulla, mi ha fatto solo eeg e visita normale. L'emocromo che ho fatto era completo ed era apposto, come valori un po fuori da quelli di riferimento c'erano la proteina C reattiva più bassa, glicemia al limite, GPT più bassa, GOT più bassa, Biliburina diretta e totale più alte. però la mia dottoressa di base ha detto che andava tutto bene e non mi ha prescritto nessun altra analisi.

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Benissimo,
allora continui con il Trazodone e vedrà che più passerà il tempo meglio starà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola