Utente
Salve a tutti spero essere sulla sezione giusta e di avere una risposta su questi sintomi, partendo da un anno fà. Mi sentí male a lavoro, forte tachicardia , dolore al braccio sinistro, mi fù diagnosticata ansia.Successivamente ebbi altri sintomi oltre la tachicardia, come sensazione di freddo e viceversa caldo, formicolio alla testa, stitichezza, dolori agli arti, non riuscivo a deglutire, e difficoltà nel respirare. Feci dei controlli al cuore elettrocardiogramma, eco e sottosforzo. Controllai la tiroide sia eco e analisi, di recente o fatto analisi del sangue e eco all' addome completo. Non mi hanno trovato niente per fortuna. Feci una cura dal neurologo, e sembrava tutto risolto apparte ogni tanto qualche sintomo. Da un paio di settimane sono andato dal medico, mi ha controllato il respiro, la pressione e il cuore e mi ha detto che avevo un pò di tachicardia, ma che era tutto apposto. Gli parlai del caldo e mi disse che é un sintomo d ansia,ero rosso in faccia che era disfalgia. Ora il caldo é diventato più fastidioso, non percepisco il freddo, l anno scorso invece sentivo solo freddo. Ora dopo questi controlli, che altro dovrei fare? A me non sembra che sia ansia, non credo di essere stressato. E normale che senta tutto questo caldo? E fatica nel respirare?, in questi mesi invernali? Dovrei fare altri controli? Spero a una risposta e un parere da voi medici. Grazie per la cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
è impossibile valutarla per via telematica.
Se la terapia farmacologica suggeritale dal Neurologo aveva sortito buoni effetti, o molto buoni, è chiaro che lei soffriva di Sindrome da Ansia Generalizzata.
La stessa difficilmente guarisce definitivamente ed è probabile che si stia ripresentando.
Sarebbe opportuno rivalutare la funzionalità tiroidea adesso e nel caso ritornare dal neurologo, o affidarsi ad uno Psichiatra, per ottenere la terapia farmacologica più adatta a lei in questa situazione.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Premettendo che sono un fumatore, per lei non e possibile che abbiama, qualcosa di male di organico?, e cosa intende nel rivalutare la funzione tiroidea? Dovrei fare di nuovo quegli esami alla tiroide che feci un anno fà?

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Esatto,
deve rifare gli esami alla tiroide: FT4 - TSH - anti TPO - anti TG.
Ovvviamente deve smettere di fumare: ma questo già lo sa, è conscio dei rischi a cui va incontro e non voglio fare il predicatore.
Per via telematica la mia impressione è che le sia tornata l'ansia.
La ricerca del "male organico" spetta ai medici che la possano visitare non a me che non la conosco se non attraverso due post.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola