Utente
Buongiorno,

oggi ho effettuato esami del sangue di follow-up per un intervento di nefrectomia di due anni fa.

Fino ad oggi i risultati sono sempre stati normali e soprattutto la creatina è scesa da:

1.48 > 1.33 > 1.29 (risultato odierno).

Purtroppo ho dei risultati sballati nell'emocromo:

Neutrofili 77.5 (37-72)
Linfociti 7.5 (20-50)
Eosinofili 7 (0-6)

Tutti gli altri valori sono nella norma (compresi PCR e VES).

Sono molto preoccupato per quelli anormali, soprattutto i linfociti molto bassi.

Ho chiamato il medico che mi ha detto di stare tranquillo e che ripeteremo l'emocromo fra una quindicina di giorni. Ma dopo che mi hanno diagnosticato un tumore due anni fa (di qui la nefrectomia), non sono per niente tranquillo. Specifico che il tumore è rimasto circoscritto e non devo fare terapie.

Oggi avevo prenotato gli esami e sono andato nonostante sintomi influenzali con raffreddore, tosse e un po' di febbre.

Potrebbe essere che gli esami siano stati alterati dall'influenza in corso?

Grazie

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
stia tranquillo.
Sicuramente, specie se aveva la febbre, anche non altissima, ed era congestionato, la inversione di formula è il risultato della sua forma infettiva.
Dato che ha febbre e neutrofilia forse sarebbe opportuno valutare con il medico un trattamento antibiotico di copertura, per almeno 6 gg.
Non vedo relazioni tra il suo tumore e il suo emocromo.
Lo rifaccia anche tra 10 gg o quando si sarà perfettamente rimesso, e vedrà che tutto tornerà alla norma.
Si tranquillizzi.
Mi faccia poi sapere, se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore.

Vedremo fra dieci giorni.
Buona serata

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Buona serata a Lei e STIA TRANQUILLO!
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,

devo ancora rifare gli esami del sangue ma nel frattempo si è manifestato un ulteriore problema.

Premetto che circa un mese fa è comparsa una macchia bianca sul prepuzio. Una sorta di anello bianco che nel frattempo si è un poco allargato. Non mi dà alcun fastidio né problemi vari. Eppure mi preoccupa non poco.

Il mio medico mi ha detto che sembra una micosi e mi ha prescritto una crema. Due giorni fa ho fatto una visita dermatologica e mi ha detto che è vitiligine.

Oggi noto che al tatto, pur non avvertendo alcun problema di elasticità, avverto una leggera ruvidezza.

Non so che fare, se fare un'altra visita.

È possibile che il basso livello di linfociti dipenda da questo problema? O devo preoccuparmi per cose peggiori? Consiglia un approfondimento o la vitiligine (di cui non ho mai sofferto) è la causa della macchia?

Grazie

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Buongiorno.
Si faccia vedere da un Andrologo. E' lo specialista più adatto nel suo caso.
Se lei facesse l'emocromo probabilmente potremmo cominciare a verificare se la formula leucocitaria si è riequilibrata.
Posto che non vedo il nesso tra la lesione sul prepuzio e il numero dei linfociti.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,

Vorrei solo aggiornarla della situazione.

Ho rifatto gli esami del sangue e i valori dei linfociti è tornato entro i limiti.

A giorni farò la visita andrologica per il problema al pene.

Di fatto ho questo anello biancastro irregolare che circonda il pene e si nota se scopro il glande. L'anello è proprio sotto il glande di circa 1cm. Ho notato anche che in erezione crea un piccolo solco sempre circolare.

Mi preoccupa molto, temo sia Lichen ma spero di no.

Non ho problemi a scoprire il glande.

Per ora la saluto

[#7]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Va bene. Grazie dell'aggiornamento.
A presto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola