Utente
Buongiorno,

ho 40 anni, sono leggermente sovrappeso (circa 5 kg), fumo poco (sotto le 5 sigarette ridotte a 1/2 causa malessere), e sto indagando da quasi un anno su un prurito diffuso su tutto il corpo senza alcun segno di irritazione cutanea.

Il prurito non è sempre presente anche se quasi sempre lo avverto, ed è in particolar modo percepibile sul cuoio capelluto, mani e piedi. Negli ultimi 2 mesi a volte inoltre sento difficoltà respiratoria, naso tappato, starnutisco occasionalmente, e dolori al petto. Ho notato che il prurito aumenta con assunzione di alcol.

Sono stato ovviamente molte volte dal medico curante, e anche da medici privati, tra cui un neurologo da cui sono stato 2 volte. Dopo alcune insistenze ho effettuato una tac all'encefalo, negativa. Ho inoltre effettuato analisi del sangue, urine, una risonanza cervicale che ha confermato diverse protrusioni che però non intaccano i nervi e un'cografia addome completo (a causa di un dolore al ventre in basso a sx), negativa.

Da anni so di avere un'ernia intraspungiosa in D9 diagnosticata con risonanza. Ed ho sempre avuto un dolore in corrispondenza e formicolio agli arti ma non so quanto questo possa centrare con l'attuale prurito. Il neurologo mi ha detto che tra protrusioni ed ernia potrebbe essere un indizio del mio malessere.

Il mio medico, dal quale sono tornato per l'ennesima volta, mi ha prescritto adesso un consulto allergologico anche se sono quasi del tutto convinto sia inutile, visto il tipo di sintomi e assenza di irritazioni cutanee. L'unica allergia che so di avere è quella al nikel. Bottoni o cinture metalliche che mi creano arrossamento e prurito. Ma ultimamente non le uso più e non ho più sintomi di quel tipo.

Siccome non vorrei sottopormi a troppi raggi ma al contempo non trascurare alcun esame utile a capire il problema, volevo sapere se devo insistere con il mio medico anche per una rx toracica. Lui e anche un suo sostituto mi hanno auscultato e mi ha detto che a livello respiratorio gli sembra tutto ok.

Ho letto che questo tipo di sintomi sono riconducibili in alcun casi a linfomi e tumori in generale.

Per il resto dormo bene, non perdo peso, non ho particolare tosse e non ho febbre.

Grazie per qualsiasi consiglio possiate darmi.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
francamente non capisco l'affermazione che lei, così preoccupato per la sua salute, fumi poco (tanto le fa male lo stesso) per il malessere?! Scusi la schiettezza ma se sta male che cosa fuma a fare? Autolesionismo?
Ciò premesso in tutta franchezza non comprendo l'utilità della TC cerebrale (che la espone a radiazioni) e della RM cervicale (che come tutte le RM NON la espone ad alcuna irradiazione) nella diagnosi di un prurito generalizzato sine materia che non si accompagna a sintomi addizionali, neppure a lesioni da grattamento.
Forse sarebbe stata più utile una TC addome e pelvi anzichè eseguire adesso una RX del torace.
In quanto all'auscultazione clinica quella rimane un'arte in via di estinzione, insieme alla percussione e alla palpazione: mi è capitato di sentire un mucchio di focolai broncopneumonici basali che gridavano "io sono qui auscultami!" ma la diagnosi del giorno prima era che la "spalla era libera".
Lei protrebbe semplicemente avere un prurito nel contesto di una atopia (del resto è allergico al Nikel).
Per me dovrebbe rivolgersi ad un ottimo Dermatologo Clinico, che se tale considera del prurito anche le cause internistiche e programma gli esami necessari per il percorso diagnostico.
Di più con i limiti della distanza non posso dirle.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola