Utente
Salve, mi rivolgo a voi con la certezza che possiate aiutarmi. Ho un dubbio che mi assale e mi provoca molta ansia...
Venerdì scorso ho cominciato il nuovo blister della pillola, tuttavia a causa di vomito e diarrea dovuti a influenza intestinale l'ho espulsa, così come è accaduto con quelle dei quattro giorni successivi, dunque non credo che sia stata assorbita e di conseguenza è come se non l'avessi presa. Il giorno dopo, sabato, ho praticato petting con il mio ragazzo (sono vergine e non ho mai avuto dei rapporti completi) e lo sperma alla fine è colato proprio sopra la vagina con la possibilità che qualche goccia sia entrata. Considerando che a causa dell'influenza intestinale è come se non avessi preso la pillola e che era la prima settimana, quindi quella dove si corre un maggior rischio di gravidanza, è possibile che io possa rimanere incinta pur non essendoci stata la penetrazione? Inoltre voglio precisare che la pillola che prendo ormai da circa due anni mi è stata prescritta per la sindrome dell'ovaio policistico. Tenendo presente le situazioni che si sono verificate, qual è la probabilità che possa essere rimasta incinta pur avendo questa sindrome? Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1]  
Dr. Jacopo Guadagni

20% attività
4% attualità
8% socialità
MONTERCHI (AR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2015
Gentile utente, la probabilità direi che nell'ordine dell'infinitesimale, tenendo presente che in Medicina la certezza non si ha quasi mai. Stia tranquilla, e nel caso di ulteriore ansia esegua per scrupolo un test di gravidanza tra una ventina di giorni. Per inciso, nel caso di vomito subito dopo l'assunzione della pillola, è buona norma assumerne un'altra lo stesso giorno.
Dr. Jacopo Guadagni