Respiro corto

Buonasera Dottori,
Vi scrivo perché è circa 3 mesi che soffro di respirazione affannosa,dolori al torace con bruciore, stomaco e tosse. Vi elenco gli esami che sono stati effettuati, in che ordine e che sono risultati tutti negativi:
La prima è stata dall'Otorino il quale mi ha trovato solo una deviziazione del setto e niente più, successivamente ho fatto ECG,EMOGAS,RADIOGRAFIA TORACICA,SPIROMTETRIA, ENDOSCOPIA GASTRICA ( dove mi hanno trovato una piccola ernia iatale) PRICK TEST e come ho detto prima é risultato per fortuna tutto negativo.
La cosa spiacevole che questi sensazioni tutt' ora sono presenti in tutta la.giornata e cessano solo per qualche ora. Mi chiedevo se dovrei effettuare altri analisi tipo spirotemtria con broncodilazione ( anche se avendo fatto la radiografia non so se da li si veda qualcosa) oppure non so se qualche esame per il cuore..
Sinceramente non soffro di ansia ma continuando così, non sapendo cosa posso avere mi sta venendo fuori..
Vi ringrazio anticipatamente per una vostra risposta.
Alice
[#1]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 340 21 6
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:

Gentile signora,
la tosse,il bruciore di stomaco e l'eventuale dolore toracico possono essere legati all'ernia iatale(quantunque piccola),quanto alla respirazione affannosa ,la domanda è : lei assume farmaci? E se sì...quali? La difficoltà respiratoria è da sforzo(ad esempio nel fare le scale) o spontanea?

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, no non assumo nessun farmaco. Questa difficoltà respiratoria si presenta in qualsiasi momento della giornata e può durare anche tutto il giorno
[#3]
Dr. Giuseppe Christian De Sanctis Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Biologo nutrizionista, Medico di continuità assistenziale 340 21 6
Gliel'ho chiesto, perché alcuni farmaci danno questo sintomo come effetto indesiderato,ma dal momento che lei non assume alcun farmaco,si esclude questa ipotesi!Approfondirei il settore cardiologico (un'ecocardiografia se non l'ha effettuata) e valuterei anche la funzionalità della tiroide,di questi ne parli col suo Curante,anche la fibromialgia può dare affanno,ma avrebbe dolori muscolari diffusi che lei non riferisce; in ultima analisi,se tutto dovesse risultare ulteriormente negativo, si può considerare un problema psicosomatico!Saluti!

dr. Giuseppe De Sanctis, Pescara
Specialista in Medicina Generale
Esperto in Omeopatia - Fitoterapia
Formazione in Nutrizione Clinica e Sportiva

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore, le scrivo per comunicarle altri esami che ho effettuato in questi mesi perché il problema che ho ancora persiste. Le visite che ho fatto sono le seguenti:
- Ecografia Tiroidea
- Doppler Arterie femorali
- Ecocolordoppler cardiaco
- Ecografia addome superiore
- Ecografia Addome inferiore
- Ecografia mammella
- Ecocolordoppler tsa

Il risultato è stato questo un piccolo linfonodo nella mammella dx , e un piccolo soffio al cuore e nient'altro.
A questo punto devo considerare la cosa come un problema psicosomatico o dovrei effettuare altre analisi?
Saluti!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa