Diarrea,nausea,bruciore di stomaco,mal di testa da anni.

Salve,premetto che soffro di attacchi di panico e sono in cura con rivotril ed eutimil e sto molto migliorando,però avrei bisogno di qualche consiglio.
Durante i miei attacchi e cmq negli stati di ansia,sento molto fastidio soprattutto a livello di nausea,di intestino,e di bruciori di stomaco.Però,da anni ormai,ho dei problemi che sicuramente saranno legati un pò all'ansia,ma non credo in maniera totale.
Quando vado di intestino,spesso vado molto allentato(a volte proprio liquido),ormai è una cosa che non mi da più nemmeno noia,diciamo che un buon 70-80% delle volte che vado di intestino vado in maniera non normale,spesso ho questa "diarrea"anche all'improvviso,magari anche quando sono in bagno,vado in modo normale e all'improvviso durante la defecazione ho queste scariche.
Un'altro dei problemi è legato alla nausea,ma questa sono sicuro che dipenda in gran parte dall'ansia,però molti cibi,magari saporiti o un pò acidi,mi danno bruciore di stomaco forte e mi sento come se fosse rimasto qualche residuo fermo alla bocca dello stomaco,a volte il bruciore è così forte che mi fa male anche il petto(cuore e polmoni sono perfetti,le analisi di sangue e urine lo stesso,la tiroide è perfetta).A tutto questo è legato infine mal di testa,quando ho bruciori e reflusso gastrico un pò forte,oppure nei casi in cui non vado di intestino(perchè a volte si alternano giorni in cui non riesco ad andare).In quale sezione del forum potrei porre le mie domande su questo problema?Che visite dovrei fare e chi specialista dovrei consultare(oltre al mio dottore che però è un incapace e cerco di evitare,andando sempre a risolvere i problemi direttamente dallo specialista)?Potrebbe essere un'intolleranza alimentare?Insomma,secondo voi che esami dovrei fare e cosa potrebbe essere?
Grazie
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Per prima cosa deve scegliere un Medico di Famiglia al quale poter affidare il controllo delle sue condizioni di salute. Il rapporto di fiducia tra lei e il Collega deve essere totale, pertanto se il suo attuale non la soddisfa cominci ad andare alla ASL e a cambiare la sua libera scelta, affidandosi ad un altro.
Quando avra' fatto questo potra' chiedere al suo "nuovo" Medico quali Visite Specialistiche e' consigliabile effettuare, quindi ottenere la relativa prescrizione e prenotarle.
Ad ogni modo sia il reflusso che lei descrive, sia i disturbi intestinali e la diarrea, possono derivare, o comunque essere concausati, dall'ansia che riferisce. Naturalmente molto si puo' fare non soltanto con le cure psichiatriche alle quali si sta sottoponendo, ma anche cercando di pianificare, sempre in accordo con il suo Medico, una dieta adeguata e la messa in pratica di alcune abitudini di vita molto utili in questi casi. A giudizio del Collega potrebbe essere consigliabile farsi seguire da un Gastroenterologo.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille!Stamattina ho fatto analisi del sangue per rilevare eventuali intolleranze alimentari ed esame delle urine e ricerca di sangue occulto nelle feci.Poi,in accordo con il medico,se gli esami non rileveranno nulla,mi sottoporrò a gastroscopia.
Buona serata!
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Molto bene. Questo mi pare un atteggiamento corretto.
Cordiali saluti e Buona Pasqua

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa