Dolori atroci parte lombare e gambe

Buonasera Dottori, cercherò di essere più breve possibile
Da ormai una settimana avverto questi dolori atroci alla parte lombare, schiena bassa, ventre bassa e cosce.
E' iniziato con la parte destra, un dolore talmente lancinante che ho chiamato il 118 e sono stata portata in un pronto soccorso ostetrico e ginecologico.
Mi hanno fatto esami del sangue, tampone covid, test di gravidanza, visita ginecologica ed ecografia, non hanno riscontrato niente se non un follicolo dominante nell'ovaio destro, dicendo che sarebbe potuto essere quello il motivo.
Mi hanno rilasciata con l'esito "algie pelviche periovulatorie" dicendomi di assumere per il dolore dell'ibruprofene o della tachipirina.
Test di gravidanza negativo.

Ho richiamato il 118 il giorno dopo a causa dei dolori sempre più forti e una volta tornata in pronto soccorso vengo a conoscenza del mio tampone positivo, mi rifanno le stesse visite e mi dicono le stesse identiche cose, del follicolo e della terapia antidolorifica.

Vengo rilasciata ma tempo di sera i dolori si rifanno sempre più atroci, stavolta prendendomi anche la parte sinistra.
Vengo portata al pronto soccorso generale dove mi somministrano antidolorifici e morfina a causa dei dolori atroci, ma con poco o con nullo effetto.
Mi rifanno gli esami, ecografia e TAC, dove non mi riscontrano niente, se non una "normale" ciste ovarica.
Allora vengo ritrasferita nel pronto soccorso ginecologico dove mi rifanno l'ennesima visita ginecologica ed ecografia e mi dicono che la ciste che intendeva il medico del pronto soccorso generale non è altro che il follicolo.
Mi tengono in osservazione una notte e mi danno ibuprofene e tachipirina come antidolorifico.
Mi sono fatta dimettere il giorno seguente, ora seguo questa "terapia" da casa, ma non so se posso continuare così.
Ora avverto un mal di stomaco strano, una pressione strana quando urino, gonfiore addominale e i dolori ci sono ancora soprattutto quando mi sdraio.
Prendo i soliti antidolorifici, ma gli effetti durano qualche ora.
Cosa posso fare?
Cosa potrei avere?
I dolori potrebbero essere causati dal covid?
Sto impazzendo e sono molto preoccupata, avrei bisogno del vostro aiuto, vi prego!! ! Grazie!! !
P.
S: non riesco a modificare i miei dati, dall'anno scorso ho perso 27 kg, volontariamente.
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
se i ripetuti accertamenti in ambito ginecologico sono risultati sostanzialmente negativi, come lei riferisce, si potrebbe avanzare l'ipotesi di problematiche intestinali, o ortopediche con un coinvolgimento delle radici nervose che fuoriescono dal rachide lombo sacrale con irradiazione anche verso l'avanti e sintomatologia che coinvolge gli organi pelvici.
Purtroppo si tratta di ipotesi con valenza generale che andrebbero vagliate con una visita di persona presso un medico di sua fiducia.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, La ringrazio per la risposta.
Da quando sono uscita dall'ospedale e ho iniziato la terapia con gli antidolorifici ho iniziato ad avvertire questi strani dolori allo stomaco, che prima non avevo, anzi ero stitica da giorni mentre ora ho episodi di diarrea.
Sto cercando di evitare l'ibuprofene e di assumere solo paracetamolo in quanto ho letto gli effetti collaterali del primo, che appunto causano diarrea.
Avverto inoltre nausea, con qualche conato, e fatica a mangiare e bere.
Sto prendendo una compressa di pantoprazolo al giorno, ormai da 3 giorni, dovrei prendere qualcos'altro?
[#3]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
i sintomi gastroenterici che riferisce potrebbero essere snche correlati con l'assunzione degli anti infiammatori cui leei fa riferimento.
In tal caso l'inibitore di pompa protonica potrebbe essere di aiuto.
Naturalmente se la sintomatologia dovesse perdurare è d'obbligo una visita di persona presso il suo medico di fiducia per un maggiore approfondimento.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa