Tampone positivo a streptococco dysgalactiae

Buonasera,
Sono una ragazza di 22 anni, settimana scorsa ho avuto un episodio di 2 giorni di febbre alta (38.5), dolori articolari e muscolari (impossibile muovere il braccio destro) e mal di gola.
In seguito al parere del medico, ho fatto un tampone per individuare streptococco e sono risultata positiva a Streptococco dysgalactiae.
Questa risposta mi è stata data dopo più di 10 giorni dalla scomparsa dei sintomi.
Il mio dottore mi ha prescritto un antibiotico, claritromicina 500 mg due volte al giorno per 7 giorni.
Ma ha ancora senso prenderlo dopo che non ho più nessun sintomo da 12 giorni?

Premetto che ho molti problemi a prendere farmaci, guardo e leggo sempre attentamente il bugiardino, e leggendo gli effetti indesiderati di questo farmaco sono andata in panico e mi sono disperata solo all'idea di prenderlo e che mi capiti qualcosa di brutto.
(io non prendo quasi mai nessuna medicina)
Il problema è che dopo, controllando su internet cosa succede se non curo uno streptococco, può capitare un shock fatale, e ancora qui panico.

Il mio medico di base non è molto disponibile e sono molto disperata, non saprei che cosa fare: prendere un antibiotico dopo tutti questi giorni o rischiare di avere qualcosa di peggio dopo?

Grazie mille
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Deve assolutamente eseguire la cura prescritta e, dopo una decina di giorni dal termine della terapia, deve ripetere il tampone per capire se il batterio in questione sia stato eradicato definitivamente. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua veloce risposta.
Quindi secondo lei, prendendo questo farmaco, anche a distanza di 10 giorni che non ho più nessun sintomo, serva?
C'è una probabilità alta, per una ventenne, di avere effetti indesiderati gravi? ( le mie analisi complete del sangue sono buone, tranne pcr e tsh alti).
E ultima domanda, si possono spezzare le pillole degli antibiotici? Perché ho davvero tanta difficoltà ad inghiottirle
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Deve, ripeto, seguire le indicazioni del Medico curante e, quindi, fare la cura come prescritta, anche in assenza di evidenti sintomi. Puo' dividere le compresse

Dr. Raffaello Brunori

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test