Utente cancellato
Salve,
a mia madre, 49enne, è stata diagnosticata nel 2007 una metaplasia intestinale, oltre a gastrite cronica e un'ernia iatale da scivolamento.
Nel 2008 la metaplasia non è stata rilevata. Come mai?
Per sicurezza pochi giorni fa tenta di ripetere la gastroscopia, ma la quantità di sedativo è poca e l'indagine non riesce.
Chiedo: c'è un altro esame che può sostituire la gastroscopia per tenere sotto controllo la metaplasia? E quest'ultima è preoccupante?
Grazie.

P.S. Mia madre ha sempre lo stomaco gonfio e dolorante, spec. dopo mangiato.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la metaplasia intestinale ( nel caso specifico) indica una trasformazione di un epitelio di rivestimento di un tipo in un altro che normalmente non è presente in condizioni normali.In caso di gastriti frequenti, croniche, l'epitelio intestinale cambia in epitelio simile a quello gastrico. Quando si risolve il "problema" gastrico, tutto ritorna nella norma.E' quindi un reperto positivo l'assenza di metaplasia intestinale.L'unico esame è la biopsia con esame cito/istologico dei tessuti.
Cordiali saluti.

Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it